EX-OTAGO: Cosa fai questa notte? Foto e reportage del concerto di Milano

Articolo di Stefania Clerici – Foto di Giulia Manfieri

Cosa fai questa notte? Dalla risposta a questa semplice domanda, che cita uno dei loro pezzi più riusciti di Corochinato, parte il live degli Ex-Otago: si canta, si balla, si salta, ci si abbraccia, ci si commuove, insomma si riscopre per due ore di essere estremamente vivi e capaci di emozionarci.

Ma facciamo un passo indietro: avevamo lasciato Mauri, Fra, Simmi, Olmo e Rachid sul palco dell’Ariston: vestiti di bianco cantavano Solo una canzone, a poco più di un mese e mezzo da Sanremo sono partiti per un tour di 9 date definito “una vera e propria Otagata”, che ha già registrato sold out a Torino e Milano e che, pronto per scendere a Senigallia (6 aprile), Bologna (9 aprile), Roma (10 aprile) e Bari (12 aprile), sta portando la band a riabbracciare il suo pubblico. In un breve Q&A pre live, i ragazzi ci anticipano che quest’estate faranno un tour estivo di 22 date e torneranno proprio a Milano il 27 giugno per il Tuborg Open Fest, all’Ippodromo SNAI San Siro, dove canteranno con Carl Brave e Rkomi.

Ieri sera invece sul palco del Fabrique erano solo loro 5 e sotto l’amatissimo pubblico: sono circa le 22 quando un led wall sullo sfondo dello stage si accende come se fosse una tv e inizia lo zapping tra immagini iconiche degli anni ‘90, ma un’interferenza interrompe il flusso… un rumore bianco scatena il buio: ecco che entra la band che intona Questa Notte e il concerto comincia.

Le prime battute rendono omaggio a Corochinato, ma dopo i primi tre pezzi si torna a Marassi con la coralissima I giovani d’oggi, urlata a gran voce e saltata energicamente da tutto il parterre: quando sul ritornello le luci illuminano la sala il colpo d’occhio del mare di gente che riempie il locale lascia senza fiato… è un’onda di braccia alzate e cori in festa, un’otagata infinitamente ben riuscita!

Come sulle montagne russe, dai picchi adrenalinici più alti si scende sui toni di Torniamo a casa, in una riuscitissima versione elettro dark, e dell’intima Infinito. Su Gli occhi della luna ci si prepara per l’attesissimo momento disco dance, annunciato da un count down di Capodanno che fa esplodere la festa: La notte chiama e Tutto bene ci faanno scatenare, manco fossimo al Club to Club. Tra luci strobo e fari pulsanti si danza come in un party di inizio anno. Poi il buio sul palco interrompe l’euforia, una luce abat jour compare vicino al bar grande del Fabrique ed ecco Maurizio e Simone al bancone intonare una versione acustica e romantica di Costa Rica. Dal fondo del locale Mauri si staglia tra il pubblico, cantando Stai tranquillo, accompagnato sul palco dal compare Francesco. Raggiunto lo stage, insieme ci regalano una personalissima interpretazione di Amore che vieni di De Andrè che chiude la seconda parte del live.

Lo schermo sullo sfondo proietta onde blu, ed ecco entrare tutti gli Ex-Otago sul palco: si ricomincia con Mare, ed è tutta una “Marassata” fino alla fine con La nostra pelle e la bellissima Quando sono con te. Per l’encore i ragazzi rientrano onstage vestiti di bianco ed eseguire la ballad sanremese Solo una canzone, ma la chiusa del concerto è tutta da saltare con Ci vuole molto coraggio, Cinghiali incazzati -che vede uno stage diving dell’impazzito Francesco Bacci- e il remix di Non molto lontano.

Quasi due ore di concerto, il tempo davvero vola quando ci si diverte! Non vediamo l’ora che sia estate per replicare all’aperto insieme alla band un’altra festa: stay tuned sulle prossime date, per i concerti di aprile disponibilità degli ultimi biglietti a questo link > http://bit.ly/exotago2019

Clicca qui per vedere le foto degli EX-OTAGO a Milano (o sfoglia la fotogallery qui sotto).

Ex-Otago

EX-OTAGO – La setlist del concerto di Milano

Questa notte
Le macchine che passano
Bambini
I giovani d’oggi
Torniamo a casa
Infinito
Gli occhi della luna
La notte chiama
Tutto bene
Costarica (In the crowd)
Stai tranquillo (In the crowd)
Amore che vieni, amore che vai (Fabrizio De André cover)
Mare
La nostra pelle
Quando sono con te

Encore:
Solo una canzone
Ci vuole molto coraggio
Cinghiali incazzati
Non molto lontano rmx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.