Connect with us

Hi, what are you looking for?

Reportage Live

Reportage Live: TERESA SALGUEIRO

Teresa Salgueiro
Teatro Studio di Scandicci
19 Luglio 2011

Il cambio improvviso di location, causa avverse condizioni meteo, dal suggestivo Castello Dell’Acciaiolo al più ordinario Teatro Studio di Scandicci non inficia la bellezza smeraldina del concerto di Teresa Salgueiro. Accompagnata da quattro giovanissimi talentuosi musicisti la cantante dei Madredeus ripropone nel suo viaggio musicale “Voltarei Minha Terra” alcuni dei più evocativi episodi della musica contemporanea portoghese e del Fado, rivisitandoli a suo modo attraverso gli occhi della modernità, pur senza mai tradire lo spirito dei grandi padri della tradizione musicale lusitana.

In poco più di un’ora e mezza la voce incantevole della Salgueiro racconta didascalicamente, in piena catarsi interpretativa, storie di amori tormentati, dolorosi addii, solitudini e logoranti attese, fino alla rinascita del sogno e della speranza tra le braccia rassicuranti di “madre” Lisbona e del suo mare. Da Acordai a Balada De Outono, passando per Porque Não Me Vês e Mistério, tutte le sfaccettature poetiche della Saudade, oltremodo impreziosite da due perle dei Madredeus come O’Pastor e Os Senhores Da Guerra, dedicate all’amico Francisco Ribeiro, violoncellista del gruppo, prematuramente scomparso un anno fa.

Alla fine gli applausi infiniti del pubblico a celebrare la grazia senza misura dell’artista di Amadora, che tramuta un semplice concerto in un libro sfogliato dal vento, in un affresco vivente di struggente e appagante malinconia.

Reportage di Antonio Belmonte
Foto di Stefano Ridolfi

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...