Connect with us

Hi, what are you looking for?

Musica

REPORTAGE LIVE: HOME FESTIVAL 04.09.2010

E’ stata azzeccata ed interessante la scelta dei protagonisti dell’HOME FESTIVAL 2010. Ospitati nella spaziosa zona Dogana di Treviso, si sono alternati, in 3 giorni di musica e divertimento, alcuni dei più rilevanti artisti italiani tra cui Giuliano Palma & The Bluebeaters, Airway, Linea 77, Il Teatro Degli Orrori, L’Ego e per concludere gli Elio E Le Storie Tese.

La scelta di svolgere questo evento dalle ore 14 a sera inoltrata, ha voluto offrire ai partecipanti qualcosa di più d una comune rassegna musicale, dando la possibilità a tutti, giovani, famiglie, bambini, sportivi e diversamente abili, di vivere un weekend in città in un modo completamente nuovo, dando spazio all’arte, alla buona cucina, alle attività sportive ed alla buona musica ovviamente!

Al mio arrivo, circa intorno alle 19,15, ho trovato un posto accogliente, con uno staff ben organizzato e tutto quello che ci dovrebbe essere ad un festival: un’area sportiva dove praticare rugby, pallacanestro, volley e calcio; un’area relax completa di mega cuscini; un’apposita area giochi per i bimbi, con gonfiabili e vari divertimenti; un’area concerti ed il bus Red Bull dove stavano finendo il soundcheck gli Airway; diverse aree ristorazione e bar; bancarelle per tutti i gusti e per concludere un’area dove artisti locali potevano esporre le proprie opere.

Ad aprire la serata, direttamente dal Red Bull Tour Bus, sono gli AIRWAY, band rock trevigiana che negli ultimi 5 anni ha riscosso un successo crescente in tutta italia, anche con svariate partecipazioni nella più importante rete musicale televisiva italiana, MTV. Un’equlibrata scelta di brani nella loro scaletta, riprecorrendo i successi del primo lavoro uscito nel 2007 “Faded Light” (My Revenge, Get On The Dancefloor, Springtime e Faded Light) e dall’ultimo lavoro uscito quest’anno “Respira” (Distante, Cali Di Tensione, Luci Spente, 22 e Fuoco). Ad accoglierli ai piedi del bus un caloroso pubblico di affezionati fans, che ha apprezzato la particolarità del live da una locazione diversa dal solito.

Ed ecco salire nel palco principale i torinesi LINEA 77. Non hanno bisogno di presentazioni, ormai tutti conosciamo il loro percorso. E nel 2010, in seguito all’uscita del loro ultimo lavoro “10” (come gli anni trascorsi dalla pubblicazione di Too Much Happyness Make Kids Paranoid), sono tornati a trovarci, presentando al pubblico una carellata di successi “vecchio stampo” quali le sempreverdi: 66, Third Moon, Fantasma, Touch, Moka, Inno All’Odio e le più recenti Sempre Meglio, Vertigine, Aspettando Meteoriti, Evoluzione, Il Mostro e La Nuova Musica Italiana. Uno show energico e carico di adrenalina, anche se con qualche problemino tecnico.

A concludere in bellezza questo primo sabato di settembre ci pensano IL TEATRO DEGLI ORRORI, autodefinitosi nel loro sito “Un quartetto rock bello classico, con una gran voglia di suonare della musica potente ma intrigante, violenta ma dai contenuti romantici, ignorante ma colta, un occhio ai Melvins ed uno a Dylan, un po’ Birthday Party e un po’ progressive.”. Capitanati da Pierpaolo Capovilla (già noto frontman degli One Dimensional Man), sono stati definiti una delle più interessanti realtà italiane e si distinguono dalle band commerciali poichè fanno cultura invece di semplice intrattenimento, raccontando cosa accade dentro e fuori dal nostro paese, con una teatralità che sa intrattenere e interagire col proprio pubblico. Per loro solo alcuni brani tratti da “Dell’Impero Delle Tenebre” del 2007, tra cui Il Turbamento Della Gelosia, La Canzone Di Tom e Compagna Teresa. Hanno riproposto invece quasi per intero l’ultimo lavoro “A Sangue Freddo” uscito nel 2009, tra cui i successi La Vita E’ Breve, E’ Colpa Mia, A Sangue Freddo, Il Terzo Mondo e Mai Dire Mai, suscitando grandi applausi e apprezzamenti dalla folla. La serata si è conclusa con un dj set rock a 360° che ha fatto ballare tutti fino alle 2 del mattino!

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...