Connect with us

Hi, what are you looking for?

Interviste

Il Molise non esiste: leggi l’intervista ai DELLARABBIA

Il collettivo dellarabbia pubblica per Sony Music Italy e Numero Tre Music il nuovo singolo “Il Molise non esiste”, un brano ironico e divertente, a metà tra l’indie, il folk-pop ed il reggae che anticipa l’uscita dell’album d’esordio “L’Era della Rabbia”.

Il videoclip ufficiale che accompagnerà il pezzo si avvale della tecnologia Unreal Engine, la stessa con cui vengono realizzati videogiochi best-seller come Fortnite, Star Wars, Batman e Mortal Kombat. Sarà possibile guardare il videoclip anche in realtà virtuale 360, su YouTube VR. I dellarabbia sono tra i primi in Italia ad utilizzare questa tecnologia applicata ai videoclip musicali.

Perchè il nome dellarabbia? 
Cercavamo un nome che raccontasse il nostro periodo storico, quella perenne aggressività mal repressa che caratterizza la società italiana. Un nome che avesse un senso e ci rappresentasse. Abbiamo pensato alla rabbia, che vediamo crescere ovunque come un parassita. Ci siamo liberamente ispirati al titolo di una storia di Tiziano Sclavi, “Della morte dell’amore”, di cui hanno fatto anche un film grottesco e scuro, un po’ come sono i nostri testi. 

Abbiamo letto che la vostra sensazione è che le fake news, a volte, siano un’arma forse costruita apposta per metterci gli uni contro gli altri. Spiegateci meglio…
È evidente come la polarizzazione delle opinioni in opposti fronti su ogni singolo argomento sia ogni giorno più estrema. 
Ci sono punti vista contrapposti ormai su ogni argomento.

Diffondere teorie cospirative che mettono in discussione realtà ben strutturate e universalmente condivise, è il modo migliore di accende la miccia di una società occidentale sempre più povera e sovrappopolata.

Parlateci del video in arrivo. Com’è nata l’idea di volerlo realizzare usando una tecnologia così particolare come quella dell’Unreal Engine?
È una tecnologia concepita per le esperienze in realtà virtuale. Il tema del brano è proprio la nostra percezione della realtà messa perennemente in discussione. È stata un’associazione di idee immediata. Come il testo del brano, il video racconta una realtà parallela in cui, il mostro di Lochness, lo Yeti, Elvis ancora in vita ed altre leggende metropolitane improbabili esistono davvero, ma in un futuro prossimo molto probabile in cui l’Italia è finita sott’acqua. Una specie di follia. 

Il vostro brano può sembrare molto leggero e divertente, in realtà nasconde una certa amarezza e disincanto… Raccontateci di questo contrasto.
Cerchiamo di fare dei contrasti e delle contraddizioni una cifra stilistica, un modo molto personale di raccontare i nostri punti di vista essendo allo stesso tempo divertenti e seri. Nel caso specifico la leggenda metropolitana per cui il Molise non esiste è la metafora per raccontare che invece è l’Italia, con gli stereotipi e le caratteristiche che la connotano per come l’abbiamo sempre conosciuta e raccontata da Italiani, a non esistere più. 

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Interviste

Loro sono i dellarabbia, band della provincia di Firenze che esordisce (si fa per dire, tutti i membri del gruppo vantano una bella gavetta!)...