Connect with us

Hi, what are you looking for?

Festival

ROTOTOM Sunsplash, se ne va da Udine e si sposta (forse a Barcellona)

“Rototom Sunsplash” ringrazia, saluta e se ne va, ma non senza combattere fino in fondo una grande battaglia per l’affermazione del principio di libertà.

Nonostante l’affetto della gente e la solidarietà giunta trasversalmente da vari esponenti politici, il più grande Festival reggae d’Europa è costretto ad emigrare, spostando altrove i numeri da capogiro in fatto di presenze e le vaste ricadute economiche sul territorio di un piccolo comune friulano come Osoppo: un paese di 3 mila abitanti che grazie a questa manifestazione d’estate diventano 150 mila. Anzi, diventavano. Perché dal 2010 il “Sunsplash” lascerà il Friuli. Lo ha annunciato nel corso di una affollata conferenza stampa il portavoce del sodalizio Alessandro Oria, che ha motivato l’esigenza non come una libera scelta, ma come la conseguenza di un “accanimento di sorveglianza” che ha portato nelle ultime settimane a “provvedimenti che rendono impossibile rimanere ad Osoppo”.

rototomsunsplash

Il riferimento è agli avvisi di garanzia piovuti per ragioni diverse sull’amministrazione comunale del piccolo paese friulano, per un’ipotesi di abuso d’ufficio, ma soprattutto sul vertice dell’associazione, il presidente Filippo Giunta, rispetto a cui l’indagine è stata aperta per violazione della legge Fini Giovanardi. Viene contestato l’art.79: per tale dispositivo “chi adibisce o consente che sia adibito un locale pubblico o un circolo privato di qualsiasi specie a luogo di convegno di persone che ivi si danno all’uso di sostanze stupefacenti o psicotrope è punito, per questo solo fatto, con la reclusione da tre a dieci anni e con la multa da euro 3.000 ad euro 10.000”. Il Sunsplash in sostanza agevolerebbe l’uso di marijuana per il solo fatto di essere un festival reggae.

Per ora non è nota la nuova location del festival, ma Il Gazzettino ipotizza che potrebbe spostarsi a Barcellona.

Approfondisci
www.rototomsunsplash.com

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...