Connect with us

Hi, what are you looking for?

Festival

Dopo otto anni torna l’ELVIS DAYS a Treviso, dal 19 al 21 Giugno 2015

elvis-day

Dopo otto anni, il popolo del rock’n’roll torna ad invadere il Veneto. Organizza l’Home Festival. L’ideatore Gasparin: “Band, auto, pin up, vintage: arrivavano trentamila persone, persino dalla Russia”

L’annuncio era stato dato ai fan lo scorso 8 gennaio, giorno del compleanno di Elvis. E adesso c’è pure la location e la data: l’Elvis Day torna a Treviso dal 19 al 21 giugno, nella stupenda location del Bastione di San Marco, all’altezza delle mura di Porta Santi Quaranta. Ad organizzare è lo staff dell’Home Festival, che già nell’edizione 2014 aveva dedicato un palco e una area di show al genio di Memphis.

“Stiamo entrando nel vivo della road map che ci porterà all’Home Festival 2015 – spiega il leader di Hf, Amedeo Lombardi – e abbiamo deciso di promuovere questa tre giorni in centro città. A breve annunceremo anche altri eventi collaterali di presentazione e già da ora promettiamo un salto di qualità nella selezione degli headliner di Hf, che quest’anno diventerà sempre più internazionale”.

L’Elvis Day, peraltro, non ha bisogno di troppe presentazioni. L’idea era stata di Franco Gasparin, che dal 2000 al 2007 aveva fatto parlare di sé con il maxi evento nell’area del ristorante di famiglia, “Al Baston” di Merlengo di Ponzano, lungo la Postumia. “Ero appena tornato da un viaggio a Memphis, nel 1999, e volevo riportare quel clima a Treviso”, racconta lui. “Così nel 2000 ho realizzato il primo evento. C’erano trecento persone. Sette anni dopo siamo arrivati a 30.000 ma abbiamo deciso di chiudere. Eravamo troppo grandi, non ce la sentivamo più di proseguire”. Di quell’esperienza però sono rimasti ricordi ed emozioni. E anche un bimbo: il figlio di Franco oggi ha 15 anni, si chiama Elvis ed era stato concepito in quella vacanza del 1999. “E ora ricominciamo – aggiunge Franco – sono convinto che l’evento porterà gente da tutto il mondo a Treviso: a Ponzano arrivavano dalla Russia, dall’Olanda, dagli Stati Uniti”.

Dal punto di vista dei contenuti della manifestazione, al momento lo staff organizzatore rivela solo il “contorno”, l’intrattenimento laterale rispetto ai grandi ospiti attesi. Workshop ed esibizioni di ballo, expo di auto e moto americane, mercatino vintage, mini luna park per bambini con giostrine gonfiabili, artisti e band tributo di Elvis, spettacoli pin up e burlesque, car wash per auto americane. “Stiamo definendo gli ultimi dettagli con il cast, in qualche giorno annunceremo tutti i nomi delle band”, fa sapere in chiusura Lombardi. “Siamo pronti a restituire a Treviso uno storico evento che, siamo certi, porterà migliaia di persone, tutto il popolo di Elvis, nel cuore della città”.

Bruce Springsteen: “Ci sono stati molti ragazzi in gamba, molti pretendenti, ma c’è stato un solo Re”.
Keith Richards: “Prima di Elvis il mondo era in bianco e nero. Poi è arrivato… ed ecco un grandioso technicolor”.
John Lennon: “Prima di Elvis non c’era niente”.
E conclude l’ideatore Franco Gasparin: “Xe soeo rock’n’roll ma a nialtri ne piase”.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...

Festival

Treviso si veste d’America, dal 14 al 16 giugno torna più grande che mai Elvis Days, la tre giorni dedicata al mito Elvis Presley e...

Festival

Treviso si veste d’America, dal 13 al 17 giugno torna più grande che mai Elvis Days, la cinque giorni dedicata al mito Elvis Presley...

Musica

A 40 anni dalla scomparsa, Elvis Presley rivive fra canzoni immortali e una storia leggendaria. In scena un doppio “Elvis” ad interpretare il Re...

Dischi

Legacy Recordings, la divisione Catalogo di Sony Music Entertainment, ed RCA Records pubblicano venerdì 6 aprile la colonna sonora del documentario diretto da Thom...