Connect with us

Hi, what are you looking for?

Concerti

BETH ORTON: torna dopo sei anni la cantautrice, in concerto il 23 Novembre a Milano

Barley Arts presenta
BETH ORTON
“Sugaring Season” Duo Acoustic Tour

Dopo sei anni d’attesa, la cantautrice vincitrice di un Brit Award, torna con un nuovo album e un nuovo tour.

BETH ORTON
Unica data italiana
VENERDì 23 NOVEMBRE 2012

MILANO – SALUMERIA DELLA MUSICA

Dopo ben sei anni d’attesa dall’ultimo “Comfort of Strangers” che le valse un Brit Award e due nomination per il Premio Mercury, ecco tornare sulle scene Beth Orton con un nuovissimo album, dal titolo “Sugaring Season”, cui seguirà un tour europeo la cui unica data italiana sarà il 23 Novembre alla Salumeria della Musica di Milano.

Il nuovo lavoro in studio, previsto per il Primo di Ottobre, è stato registrato a Portland, sotto l’attenta produzione di Tucker Martin, già con My Morning Jacket e The Decemberists ed è frutto di un lunghissimo periodo d’introspezione e rinnovo artistico. Beth Orton scopre una vocalità più profonda e una scrittura più sperimentale. E’ lei a dichiarare che “Mi sono spinta oltre i miei limiti di cantante e ho usato la mia voce come mai avevo fatto prima”. “Molti brani sono stati scritti nell’oscurità della notte, quando i ragni tessono la loro tela, mentre un bimbo dorme accanto a loro, nella stessa stanza”.

Il brano che anticipa “Sugaring Season” si chiama “Something More Beautiful” ed è già disponibile in rete:
[youtube id=”028lDfUo5MQ” width=”600″ height=”350″]

[one_half last=”no”]
[/one_half]L’imminente tour, che la porterà prima in Europa, quindi nel Regno Unito, sancisce l’evoluzione del suo stile.
La nuova Beth Orton è meno elettronica, meno fredda e sostituisce il sequencer con strumenti acustici e percussivi.

Ecco i dettagli della data in Italia:
BETH ORTON in Duo Acoustic Show
Venerdì 23 Novembre
Milano – Salumeria della Musica
Ingresso 18€ + prev.
Apertura Porte ore 20:00 – Inizio Concerto ore 21:00
Biglietti disponibili sul sito www.ticketone.it e in seguito nei punti vendita abituali.

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. Sofie Wolf

    11/01/2020 at 11:59

    e trame electro il proprio malinconico folk metropolitano. I sintetizzatori riprendono il centro della scena, e la scelta di affidare la produzione a Andrew Hung dei Fuck Buttons non sar certo stata casuale. I nomi importanti coinvolti nella realizzazione del disco sono numerosi, da Chris Taylor dei Grizzly Bear a Dustin O’Halloran dei Devics fino a Alain Johannes dei Queens Of the Stone Age che si occupato del decisamente ballabili), “Kidsticks” scorre bene senza per mai raggiungere le vette dei migliori dischi della Orton, quelli realizzati negli anni 90, in grado di imporla come eroina della scena electro-folk. La cantautrice inglese sperimenta una personale via verso il rock in “Wave” (arricchita da chitarre

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri anche...