TODAYS FESTIVAL 2018: leggi il reportage e guarda le foto del Day 2

Todays Festival – 25 agosto 2018: DANIELE CELONA, COLAPESCE e ECHO & THE BUNNYMEN, MOGWAI e COSMO

Articolo di Stefania Clerici – Foto di Oriana Spadaro

Il secondo giorno del Todays Festival si apre con due promesse del panorama italiano della musica nostrana: Daniele Celona e Colapesce. Il primo, torinese ma con origini sarde e siciliane, regala un set di poco più di mezz’ora con brani tratti dai suoi Fiori e Demoni e Amantide Atlantide. In lavorazione al sui terzo album, la cui uscita è prevista ad ottobre, sentiamo anche un’anticipazione di Shinigami, il suo nuovo progetto Abissi Tascabili.

Dopo di lui è la volta di COLAPESCE, uno dei talenti più intensi di questo Festival. Accompagnato dalla sua Infedele Orchestra, composta da Mario ConteAdele Nigro  (meglio conosciuta come Any Other) alla chitarra elettrica, sax e seconde voci, il drummer Giannicola Maccarinelli (aka Bonito Belissimo dei Joy Cut), il basso di Andrea Gobbi e il sax di Gaetano Santoro, l’artista sale sul palco vestito da vescovo con al posto del cappello una testa di pesce spada sul capo: inizia la sua liturgia suadente, che si muove tra generi e stili, giocando con pop, elettronica e free jazz e dando prova di un cantautorato attento, divertente e sperimentale.

Tutto il live gioca con la sacralità e il culto, relegando alla musica il ruolo di protagonista indiscussa e dea dai mille volti: Infedele è il cuore del progetto di Colapesce, in tour dallo scorso inverno in tutta Italia, dove ha collezionato non pochi sold out. Si parte con l’intro di Aziz, per poi a seguire Pantalica e Ti attraverso. La giornata finora grigia e cupa si apre verso un tramonto inaspettato: arriva Vasco da Gama e la bellissima Totale che viene cantata

La folla intanto accorre sotto al palco dei Todays ed ecco un’infilata sognante: Satellite, Reale, Egomostro e poi Maometto a Milano, che aveva scatenato le voci qualche mese fa sotto allo stage dei Miami all’Idroscalo di Milano. Con Sospesi e Restiamo in casa ci si avvia verso la conclusione del concerto: “sento bruciare dei fogli”, recitano le ultime parole del pezzo. Ed ecco l’estro di Colapesce uscire di nuovo allo scoperto: prende la setlist stampata, un clipper e la incendia davanti a tutti. La chiusura è affidata poi a Segnali di vita e Compleanno: un’ora e poco più intensamente vissuta, in cui torniamo ad avere la conferma che per la musica italiana c’è speranza.

Clicca qui per vedere le foto di Todays Festival – Day 2 (o sfoglia la gallery qui sotto).

Poco dopo le 20.30 è la volta degli Echo & The Bunnymen, una delle rock band britanniche più influenti della storia moderna. Nati a Liverpool nel lontano 1978, 3 dischi d’oro e 13 album di successo, gli ECHO & THE BUNNYMEN tornano in Italia per riportare la new wave made in Eighties sul palco. Suoni post-punk e psichedelici di grande suggestione ed elevato impatto melodico, la set list proposta spazia dagli inizi del loro percorso (Crocodiles, Heaven Un Here, Porcupine, Ocean e The Killing Moon), fino ai più recenti The Fountain e Meteorites e il freschissimo The stars, the oceans & the moon, che vede tra altro due dei pezzi che lo compongono usati nelle colonne sonore dei successi di Netflix Stranger Things (Nocturnal Me) e 13 Reasons Why (The Killing Moon, penultima canzone eseguita ieri).

Trascinatori di folle e di ispirazione per molte band che negli ultimi 20 anni hanno attinto al suono e allo stile dei Bunnymen, dagli Oasis ai Coldplay, dai The Dandy Warhols ai Verve, dai primi Radiohead a Courtney Love e ai Killers, i Bunnymen non sembrano ntenzionati ad arrestarsi! E fino a quanto in UK ci saranno gruppi come loro è certo che il rock inglese non morirà mai!

Setlist The Echo & The Bunnymen
Lips Like Sugar
Bring On the Dancing Horses
Rescue
All That Jazz
Villiers Terrace/Roadhouse Blues
How Far?
Play Video
Over The Wall
Nothing Lasts Forever/Walk On The Wild Side
Bedbugs & Ballyhoo
Seven Seas
Never Stop
The Killing Moon
The Cutter

A sostituire i i My Bloody Valentine, che avrebbero dovuto esibirsi come headliner del sabato ai Todays, arrivano i MOGWAI, al secolo Dominic Aitchison al basso, Stuart Braithwaite chitarre e voce, Martin Bulloch alla batteria e Barry Burns alle tastiere, computer e chitarra, sono considerati i pionieri del post-rock d’avanguardia mondiale. 22 anni di carriera, nove album in studio, tredici EP, due album di remix, due live album e quattro compilation condensati in un’ora e mezza di live tutto da gustare in silenzio ed estasi: “l’eleganza, di inni di trance-rock e trascendentale euforia” è arrivata a Torino, scopri la setlist:

New Paths to Helicon, Pt. 1
Crossing the Road Material
Hunted by a Freak
I’m Jim Morrison, I’m Dead
Rano Pano
Coolverine
We’re Not Done (End Title)
Old Poisons
Don’t Believe the Fife
2 Rights Make 1 Wrong
Every Country’s Sun
Remurdered
Mogwai Fear Satan

A chiudere il nostro secondo giorni di Festival, sul palco dell’ex Fabbrica Incet arriva l’elettronica di Cosmo: dopo aver fatto ballare i principali superclub di tutta Italia, conquistando 25.000 persone con sold out e doppie ovunque, Marco Jacopo Bianchi, in arte Cosmo, sale anche sul palco del Todays.

Uno show particolare in cui il set up luci sopra lo stage quadrato illimuna i musicisti, facendoli apparire e scomparire a ritmo di musica, grande protagonista di quello che è stato il Cosmotronic Tour del 2018.

Si apre con Bentornato e subito accorre il pubblico ad ascoltare il live, ecco poi le Le voci, ballata e gridata, a gran voce, appunto, seguita da Quando ho incontrato te, Tristan Zarra e Ho vinto. Tra un brano e l’altro eclettissimo e improvvisazione prendono il sopravvento: un mix di electro-pop ed abstract-house music, in cui la contaminazione dei generi è assoluta. La chiusura del dj set con l’attesissima L’ultima festa vede uno sparo di coriandoli sulla folla in delirio che per più di un’ora ha canto e saltato sulle note di Cosmotronic: insomma il pop che non ti aspetti a portata di tutti, tra brani da cantare a squarciagola e pezzi da ballare fino a perdere completamente il fiato. La festa non è ancora finita ai Todays e continua tutta la notte con il live di MOUSE ON MARS e i dj set di ACID ARAB e RED AXES. Domani invece ultimo giorno di evento con Editors, Ariele Pink, Maria Antonietta, Generic Animal e Miss Keta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.