THE LAST SHADOW PUPPETS: reportage e scaletta del concerto di Ferrara

Articolo di Elena Donatello (Ferrara) | Foto di Roberto Finizio (Milano)

Clicca qui per vedere le foto del concerto di Milano

I Last Shadow Puppets arrivano in Italia per due date, a Ferrara e Milano. Dopo aver portato la loro bromance al Primavera Sound e al festival di Glastonbury, Alex Turner e Miles Kane cambiano un po’ la scaletta e decidono di far evolvere il loro rapporto a coppia di fatto. Non è vero, sto scherzando.

Invece non scherza per niente Miles Kane, quando si stanca di guardare da lontano le biricchinate di Turner e ci mette il cuore: Aviator, la cover dei Fall Totally Wired (da paura), Bad Habits e Used to be My Girl ne sono un esempio. Giusto per ricordare ai suoi detrattori che non è soltanto l’amichetto meno famoso del cantante degli Arctic Monkeys.

Nonostante il caldo, la splendida cornice del Ferrara Sotto le Stelle rende tutto molto godibile, anche gli Yak (gruppetto inglese che si portano appresso), che aprono la serata, sembrano quasi ascoltabili. Il dinamico duo sale sul palco allestito in Piazza Castello poco prima delle dieci e suona per circa un’ora e mezza, proponendo pezzi di entrambi i loro album The Age of the Understatement e l’ultimo Everything You’ve Come to Expect.

Naturalmente Turner indossa la ormai famigerata canotta bianca accompagnata dall’immancabile bandana legata al collo e indulge ripetutamente nei suoi vizietti: pettinarsi tra una canzone e l’altra l’acconciatura da teddy boy, aggiungere mossette alla Elvis agli assoli di chitarra e biascicare. Questa volta evita di importunare le musiciste: sul palco è presente anche un quartetto d’archi che raggiunge il suo apice nella meravigliosa Dracula Teeth. Grazie lo stesso Alex, sei sempre uno spettacolo.

Da brividi il tributo a David Bowie, già proposto anche a Glastonbury. Il contrasto tra i due musicisti non potrebbe essere più evidente: Miles Kane si presenta più elegante e defilato per poi sconvolgere tutti quando si scatena nella cover di un gruppo post punk, o negli assoli; Alex Turner preso dalle manie di protagonismo, estroso, rock ’n’roll e per questo sempre un po’ al limite del ridicolo.

THE LAST SHADOW PUPPETS – scaletta 5 Luglio 2016 – Ferrara

Sweet Dreams
The Age of the Understatement
Miracle Aligner
Aviation
Used To Be My Girl
Calm Like You
Separate and Ever Deadly
Totally Wired (The Fall cover)
Bad Habits
Only The Truth
Dracula Teeth
The Element of Surprise
My Mistakes Were Made For You
Moonage Daydream (tributo a David Bowie)
Meeting Place
– – – –
Everything You’ve Come To Expect
Standing Next To Me
In My Room

Clicca qui per vedere le foto del concerto di Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *