NICCOLO’ FABI: reportage, scaletta e prossime date autunnali nei teatri

Un piccolo grande concerto, per parafrasare uno dei pezzi dell’ultimo album che l’ha reso famoso, quello di Niccolò Fabi presso il Parco Tittoni di Desio, tenutosi alle spalle della villa Tittoni, lo scorso sabato 30 luglio.

Dopo la fortunata esperienza musicale nel progetto con gli amici di vecchia data Gazzè e Silvestri, Fabi è tornato in studio per comporre un album tutto suo, che ha conquistato con il tempo riscontri positivi sia dalla critica che da classifiche, attraverso canzoni delicate e intime, che descrivono con che parole e frasi intensi le sfacettature delle vite umane.  Ad accompagnarlo nel progetto del tour promozionale estivo dell’album, che già nei teatri aveva registrato numerosi sold out, ci sono dei nuovi compagni di viaggio: Alberto Bianco, Damir Nefat, Filippo Cornaglia e Matteo Giai.

Sono quasi le 22 quando nella tipida serata di un fine luglio in Brianza sale sul palco Fabi, per la terz’ultima data prima della pausa estiva e dei concerti europei in programma il prossimo autunno (e le date nei teatri, appena annunciate). Felice, sorridente, delicato, magico: i colori della sua musica sono lo specchio di quelli riflessi sulla facciata interna di Villa Tittoni, illuminata con alte e suggestive luci per tutto lo spettacolo.

Il set è asciutto e limpido, come l’animo dell’artista romano: niente schermi nè niente fronzoli: solo parole e musica e molte emozioni. Se nella prima parte del concerto lo spazio è dato ai nuovi pezzi composti, nella seconda parte si scivola verso il passato, con le canzoni più famose degli album precedenti. Chiamato a raccolta, il suo pubblico è partecipe e attivo su molte canzoni della setlist: si canta in coro e a squarciagola, si battono le mani, chiamati a raccolta si applaude a tempo e si partecipa ad un concerto collettivo.

Sarà anche la situazione particolare di un grande villa immersa nel verde a pochi km da Milano, sarà il grazioso bosco di luci, addobbato con amache e tavolini, sarà  un’insieme di cose belle, ma a parco Tittoni viene proprio voglia di rimanere: a fine spettacolo verso mezzanotte, fuori dalla villa, si balla la mazurka e il fox trot: una balera allestita nei viali del parco colora la fine della serata, in un clima molto vintage e quasi di altri lughi e tempi.

Tutto il programma dell’estate del Parco Villa Tittoni è su http://www.parcotittoni.it/

NICCOLO’ FABI – Scaletta Tour Estivo 2016

Una somma di piccole cose
Ha perso la città
Facciamo finta
Filosofia agricola
Non vale più
Una mano sugli occhi
Ostinatamente
È non è
Indipendente
Il negozio di antiquariato
Ecco
Sedici modi di dire verde
Oriente
Vento d’estate
Giovanni sulla terra (Fabi Silvestri Gazzè cover)
Solo un uomo
Costruire
Offeso
Lasciarsi un giorno a Roma
– – – – – – –
Vince chi molla (solo piano)
Aeroplano (Bianco cover)
Una buona idea
– – – – – – –
Lontano da me

NICCOLO’ FABI – Prossime date del tour

7 dicembre a UDINE – Teatro Nuovo San Giovanni
8 dicembre a SCHIO (Vicenza) – Teatro Astra
9 dicembre a BELLUNO – Teatro Comunale
17 dicembre a SENIGALLIA (Ancona) – Teatro La Fenice
18 dicembre a SULMONA (L’Aquila) – Teatro Maria Caniglia
22 dicembre a FROSINONE – Teatro Nestor
27 dicembre a BARI – Teatro Petruzzelli
3 febbraio a BERGAMO – Teatro Creberg
10 febbraio a CAGLIARI – Auditorium del Conservatorio
16 febbraio a BIELLA – Teatro Odeon
Biglietti in vendita su http://bit.ly/ticketoneit dalla prossima settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *