LIAM GALLAGHER: reportage e scaletta del concerto di Milano

Arriva in Italia Liam Gallagher ed è subito Brit Mania! La data di ieri sera al Fabrique di Milano era sold out da mesi e con un’apertura porte alle 19 ed inizio alle 21 spaccate, il più piccolo dei fratelli Gallagher ha portato sul palco un live asciutto ed emozionante che ha fatto tornare indietro di due decenni corpi e menti di noi Nostalgici degli Oasis.

Dopo la parentesi con i Beady Eye, Liam é infatti uscito lo scorso ottobre con il suo primo album solista “As You Were”, ora in tour promozionale in tutta Europa. Ma la pasta British è quella e se sei Gallagher, anche se ora canti da solo, non puoi dimenticare quello che è il passato.

Liam lo sa bene e regala ben 8 dei 16 pezzi in scaletta targati Oasis con un’apertura con il botto sulle note di “Rock ‘n’ Roll Star” seguita a ruota da “Morning Glory”. Il puro rock’n’roll invade il club, dal palco su cui è scritto a grandi lettere sulla base della tastiera, fino alla platea, da sottopalco alle ultime file.

Il clima è rovente, eppure per tutto il live l’artista non si toglie di dosso il Parka verde militare: standing da rock star (quale è), voce urlata al microfono sempre all’asta nella classica posa un po’ obliqua e con le mani incrociate dietro alla schiena, nella quale siamo abituati ad apprezzare Liam da almeno 20 anni. Il pubblico non smette di osannarlo e tra cori da stadio, applausi e ritornelli gridati a gran voce.

La parte centrale del live propone i pezzi di “As you were”: ecco “Greedy Soul”, il singolo “Wall of Glass” e la bella ballad “Paper Crown”, ma il passato non si dimentica e il Rock made in Oasis torna con “Some May Say” e “Slide Away”. La set list divisa a metà tra presente e passato alterna nuovamente canzoni da solista come “You Better Run” e “Universal Gleam” per poi chiudere con “Wonderwall” che viene fatta cantare tutta dal pubblico. Si scivola verso la fine con encore di “Cigarettes & Alcohol” e in acustica “Live Forever” ridotta a poche strofe si chiude il live durato poco più di un’ora e un quarto.

Stasera si replica a Padova per un altro sold out al Gran Teatro Geox, mentre qui in zona Milano aspettiamo il ritorno del brit rock agli I-Days del prossimo 21 giugno, dove Liam Gallagher suonerà in compagnia dei The Killers. Info e biglietti a questo link > http://bit.ly/idays2018

LIAM GALLAGHER – scaletta concerto di Milano – 26 Febbraio 2018

Rock ‘n’ Roll Star (Oasis song)
Morning Glory (Oasis song)
Greedy Soul
Wall of Glass
Paper Crown
Bold
For What It’s Worth
Some Might Say (Oasis song)
Slide Away (Oasis song)
Come Back to Me
You Better Run
Universal Gleam
Be Here Now (Oasis song)
Wonderwall (Oasis song)
– – – – –
Cigarettes & Alcohol (Oasis song)
Live Forever (Oasis song)

Foto di Roberto Finizio | Pinkpop Festival | 5th June 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.