I TENACIOUS D hanno ucciso Kenny! Reportage e foto del live di Milano

Articolo di Claudia Mazza | Foto di Davide Merli

Quando i Tenacious D arrivano in città è impossibile non saperlo. La band (duo) formato da Jack Black e Kyle Gass, suo insegnante di chitarra, è attesissima dall’ultimo live tenutosi al’Alcatraz nel 2015.

Quando misero insieme il duo non potevano sapere che la loro idea (grazie anche al lavoro di Jack Black come attore) di fondere la commedia volgare alla musica rock si sarebbe rivelata vincente. Pubblicano quattro album, il film The Pick of Destiny e collaborano con vari artisti ed attori di alto livello fra cui quella, ultima ma non unica, di Dave Grohl alla batteria  per il loro ultimo concept-album pubblicato nel 2018: Post-Apocalypto di cui il tour attuale di presentazione. Prodotto da John Spiker, bassista della band, quest’ultimo nasce da una mini serie pubblicata su You- Tube e vuole essere una parodia di tutte le argomentazioni di discussione di questo millennio.

Siamo al Lorenzini District e con una registrazione di più di 6000 persone la venue risulta piena ad accogliere già la band di apertura i Wynchester. Finalmente si abbassano le luci i due inizialmente non si vedono ma il palco è diventato un televisore gigante in cui guardare e/o leggere gli sketch della sopracitata mini-serie a cui l’album fa da colonna sonora. La storia, disegnata da Balck evidentemente fan di South Park aggiungerei io, vede loro come protagonisti che dopo un risveglio dovuto a problemi con Satana in questo mondo per l’appunto post-apocalittico, hanno varie avventure fra cui l’incontro di una tribù di donne che vuole il loro seme per continuare la razza umana, un cane a tre teste, il figlio ottantenne di Black che invia un terminator con cui dovranno liberare la casa bianca, ed altre sempre con il loro humour osceno e volgare ed una serie di personaggi deliranti che scherniscono a suon di clichè le varie tematiche nuove e vecchie della trap, il solito Klu-Klux-Klan, i nazisti, e Donald Trump. L’idea del live è quello di riproporre appunto le colonne sonore legate agli sketch che regalano risate fragorose, quindi appaiono e scompaiono con le loro chitarre ad ogni “fine puntata”. Fino a questo momento un pò per delusione di aspettative, un pò perchè non fai in tempo ad ascoltare un rif che hanno già finito non sono molto soddisfatta (South Park che guardo volentieri potevo scegliere di accenderlo a casa).

A metà live però, il telone bianco sparisce ed appare in tutta la sua bellezza Black che, amante ormai appurato delle t-shirt con le tigri disegnate, tira fuori la panza ed inizia a cantare. Ed io sono felice: primo perchè le panzolle mi stanno simpatiche da morire e poi perchè lo spettacolo che stavo attendendo era proprio questo!

Voce impeccabile, ed interpretazione dai Tenacious D che tutti conosciamo, scuote la testa e regala al pubblico i movimenti che caratterizzano l’interpretazione della grande School of Rock, duettando sinergicamente con Gass.

“How do you say dance in italian?” coro “Ballare!” Black ” Ballare, Dance, Balla!” Imbraccia uno strumento che sembra un flauto giocattolo e lo suona divinamente poi, ad un certo punto, mi distraggo un secondo e Black è steso a terra! Caduto? Non lo sò ma lo rialzano e riprendendo la chitarra in mano introduce  The Pick Of Destiny interpretando la scena di consegna del plettro con Gass. A susseguirsi Master Exploder in cui nel finale inseriscono una breve traccia di Miley Cyrus e Kyle scappa dal palco, Jack lo rincorre gli tira il braccio, gli promette che non la metteranno più, ma Kyle non ne vuole sapere e va via. E’ così che introducono, con solo chitarra e voce ed una luce puntata su Jack, la dolce Dude. Il romantiscismo vero e tanto amore fra i due ironici panzellati. Citando i Black Sabbath con Dio ed i The Who con la canzone Kickapoo  arrivano a Beelzeboss, il pezzo in cui Grohl interpreta il diavolo e con cui hanno il duello finale fino ad arrivare a…….. ” What is the best music in the world? Trap? Rap? Rock?…or… The Metal!” la canzone che cita One dei Metallica.

Lo show è carico e loro anche, mangiano il palco ed il pubblico non può essere più soddisfatto di così. Un grande show, ma come molte cose anche questo sembra arrivato alla fine. Sono le 23 passate, ultimo pezzo e vanno via dal palco, ma spesso per gli artisti è solo un modo di farsi desiderare! Dopo che a gran voce è stato gridato il classico ” One more song!” Riappaiono dal backstage con un’interpretazione firmata TD di Lose Yourself di Eminem accavallata a Sunshine Of Your Love dei Cream. In ultima battuta con la dedica speciale a tutte le donzelle assottigliano l’atmosfera con bolle di sapone interpretando Fuck You Gently e che dire? I Tenacious D dopo anni sono indiscutibilmente unici. Ironia, Rock, Metal, scarabocchi che diventano cartoni, capelli grigi che diventano icone, nonostante lo scetticismo iniziale questo live si è rivelato esilarante ed ha soddisfatto le aspettative che mi ero prefissata di portare a casa.

Clicca qui per vedere le foto dei Tenacious D in concerto a Milano ( o sfoglia la gallery qui sotto)

Tenacious D

TENACIOUS D – La setlist del concerto di Milano

POST-APOCALYPTO THEME
VideoFilm:
“Chapter 1 – Hope”

HOPE
“Chapter 2 – Cave”

MAKING LOVE
“Chapter 3 – Space”
“Chapter 2 – Cave” / Film: “Chapter 3 – Space”

FUCK YO-YO MA
“Chapter 3 – Space” / “Chapter 4 – Robot”

DADDY DING DONG
“Chapter 4 – Robot”

ROBOT
“Chapter 4 – Robot” / “Chapter 5 – Donald”

COLORS
“Chapter 5 – Donald” / “Chapter 6 – Home”

JB JR RAP
WOMAN TIME
SAVE THE WORLD
POST-APOCALYPTO THEME (REPRISE)

Greatest Hits:
Rize of the Fenix
Low Hangin’ Fruit
Sax-a-Boom
Roadie
Master Exploder
Dude (I Totally Miss You)
Kickapoo
Beelzeboss (The Final Showdown)
The Metal
Wonderboy
Tribute
Double Team

Encore:
Lose Yourself (Eminem cover)
Fuck Her Gently

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.