DEPECHE MODE dal vivo a Milano, reportage e scaletta del concerto

Alla prima data di questa ultima tranche invernale del tour dei Depeche Mode il palazzetto è in pieno sold out: no, non sono bastati i 3 live di quest’estate le due date dello scorso dicembre a Torino e Bologna, i fans italiani della band di Dave Gahan non ne hanno mai abbastanza di questa band inglese che anno dopo anno e concerto dopo concerto conferma di essere uno dei gruppi che più regalano bellezza dal vivo.

Alle 21 in punto, dopo l’intro dei Beatles di “Revolution”, lo schermo gigante sul palco riproduce due gambe che camminano, le stesse impresse sulla copertina di “Spirit” e sullo sfondo rosso fanno finalmente il loro ingresso i Depeche Mode! Sui visual di Anton Corbjin, che da anni fa da regista dei live e cura l’aspetto visivo della band, si apre la serata con la nuova “Going Backwards”, per poi tuffarci indietro nel tempo con i classici di “It’s No Good”, “Barrel of a Gun”, “A Pain That I’m Used To”, “Useless”.

Rispetto alla setlist estiva, tagli sui pezzi nuovi a favore di brani più vintage: non solo le canzoni di “Ultra”, ma veri salti nel passato che coinvolgono a metà concerto anche Martin Gore che su “Home” sorprende tutti e regala magia inaspettata. Inutile sottolineare quanto una star come Dave Gahan sul palco faccia poi la differenza in ogni pezzo: dagli ammiccamenti, alle offerte di aste e microfono verso il suo pubblico, ai balli e agli istrionici assoli di danza, non smette un attimo di divertirsi e lo spettacolo canzone dopo canzone è un crescendo di divertimento.

Con “Enjoy the Silence” e “Never Let Me Down Again” con un pubblico a braccia alzate che si spostano a destra e sinistra su indicazione di Dave si giunge al gran finale. Nell’encore i cavalli di battaglia della band: dopo la remise con ancora una volta Martin in assolo a cantare “Strangelove”, arrivano poi “Walking in My Shoes”, “A Question of Time” e l’immancabile chiusura su “Personal Jesus”.

Oltre due ore di concerto, tanta adrenalina e meraviglia in un mix di musica elettronica e rock, conditi da potenza e sensualità che confermano i Depeche Mode una delle band più in forma dopo quasi quarant’anni di carriera. Stasera si replica: il sold out è annunciato anche per la seconda data, mentre per la data a Collisioni Festival di Barolo (Cuneo) il prossimo 2 luglio ci sono ancora (poche) disponibilità. Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/depechebarolo

DEPECHE MODE – scaletta Milano – 27 gennaio 2018

Going Backwards
It’s No Good
Barrel of a Gun
A Pain That I’m Used To
Useless
Precious
World in My Eyes
Cover Me
Insight
Home (solo Martin)
In Your Room
Where’s the Revolution
Everything Counts
Stripped
Enjoy the Silence
Never Let Me Down Again

Strangelove (solo Martin)
Walking in My Shoes
A Question of Time
Personal Jesus

Foto di Denis Ulliana (tutte le foto del concerto di Bologna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *