ARCADE FIRE: reportage, foto e scaletta del concerto di Milano

Articolo di Stefania Clerici – Foto di Roberto Finizio

“L’inverno è qui”, ci sta ripetendo da giorni la campagna marketing di Games Of Thrones. Eppure più la vivi questa estate e più hai conferme che sia LA stagione dei concerti: un Ippodromo infiammato dalla musica degli Arcade Fire come è successo ieri a Milano è la conferma di quanto di bello e di buono può succedere in una splendida serata di metà luglio.

A tre anni dall’ultimo e trionfale tour di The Reflektor, la band canadese capitanata da Win Butler e Régine Chassagne è tornata per due date italiane (A Milano appunto e il 18 luglio a Firenze), in quello che è il loro tour estivo europeo per lanciare anche ‘Everything Now’, il nuovo progetto che vedrà la sua uscita il prossimo 28 luglio. E le aspettative non sono state deluse: dopo le anteprime dei Festival del Primavera Sound, Roskilde Festival e Isle Of Wight, anche a Milano hanno regalato più di qualche brano tratto proprio dal nuovo lavoro in studio.

“La musica pop può essere grandiosa”. Con questo spirito gli Arcade Fire si presentano al pubblico italiano con il nuovo progetto ‘Everything Now’, album in uscita il 28 luglio che vede la band canadese, nota per i suoi inni rock epici, abbracciare un’identità melodica spiccata.

Richard Reed Parry, poche ore prima del concerto di Milano ha dichiarato “Per anni abbiamo provato a scrivere una canzone alla ABBA, e finalmente ci siamo riusciti!”: lo spettacolo di ieri sera non può che confermare le aspettative sulla band. Un palco minimal, retroilluminato da grandi schermi a led che proiettano colori psichedelici e pop, colora la musica della band che fa il suo ingresso on stage poco dopo le 21.30, in un Ippodromo del Galoppo di Milano ben gremito.

Si parte proprio con la title-track ‘Everything Now’ che incendia il pubblico milanese e che da qui innesca il viaggio nell’universo musicale della band: un tuffo nel passato con le bellissime Rebellion (Lies)e Here Comes the Night Time, ecco che gli Arcade Fire tornano sui nuovi brani in uscita, resi già disponibili in preascolto solo digital nel bellissimo sito http://www.everythingnow.com/ che vale davvero la pena di visitare (non solo per pre-order del disco). Ecco l’attesa Chemistry, seguita Electric Blue, al suo debutto live e Signs of Life, tutti pezzi nuovissimi ma già super conosciuti e cantanti dai fan.

Si torna poi indietro al 2010 con No Cars Go e appunto a The Suburbs con Ready to Start e Sprawl II, per la proposta anche di Neighborhood #1 (Tunnels), pezzo del 2004 ma che per sonorità e partecipazione è tanto attuale e fresco da risultare una sorpresa. Su Reflektor l’Ippodromo si anima ancor più e i cori a gran voce invadono la platea. Dopo la bellissima Afterlife si torna al presente ad un altro brano prossimo in uscita: Creature Comfort che tra nuvole di tanto fumo e sonorità new wave ci direzione sul finale di Neighborhood #3 nella nebbia più totale.

Sembra quasi che il live sia finito, quando gli Arcade tornano sul palco a ri-svegliarci con la coloratissima e saltatissima Wake up. Finale tutto poesia e lucine digitali per il grande classicone Neon bible che lascia il pubblico malinconicamente felice e grato per la bellissima serata.

L’appuntamento di stasera a Firenze all’Ippodromo del Visarno è la prossima tappa italiana, per tutti da fine mese Everything Now è in uscita nei negozi di dischi e negli store musicali in acquisto booking qui: http://smarturl.it/EverythingNow?IQid=site

Clicca qui per vedere le foto di Arcade Fire a Milano (o sfoglia la gallery qui sotto).

ARCADE FIRE – scaletta concerto di Milano – 17 Luglio 2017

Everything Now
Rebellion (Lies)
Here Comes the Night Time
Chemistry
Electric Blue (live debut)
Signs of Life
No Cars Go
The Suburbs
Ready to Start
Neighborhood #1 (Tunnels)
Sprawl II (Mountains Beyond Mountains)
Reflektor
Afterlife
Creature Comfort
Neighborhood #3 (Power Out)
– – – – – –
Wake up
Neon bible

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.