Victor Kwality – Dinosauri EP

di Thanks For Choosing

Già a non conoscerlo, Victor Kwality è un nome che va invidiato. Che si adatterebbe sia per appartenere a un attore hollywoodiano, un supereroe o al più crudo dei trapper. E con tutte le dovute distanze, il dovuto rispetto, e il dovuto tutto, Victor Kwality è un po’ tutte queste cose – un “cittadino del mondo”, come recita il comunicato stampa di Sugar, gira tra Mozambico, Francia e Italia per tutta la sua vita, diventando così un mix unico, viscerale, potentissimo, eclettico e poliedrico. Primo disco in italiano, cinque tracce che sì, si rifanno alla scena trap, ma allo stesso tempo possono vantare una classe, una presa di posizione contro la scena italiana già dalla prima traccia che parafrasata dice Sto facendo musica nuova, ma la faccio da solo, e non con i consigli degli esperti, e non finisco a fare il deficiente nei concerti. 

Una patina underground, una positività che si tinge di dark, un’attitudine da club (ma con degli irresistibili synth che suonano decisamente vintage) che però non toglie spazio alle parole, vere protagoniste di questo disco – che non sarebbe assolutamente così azzardato definire cantautorale – che risulta perfettamente calibrato grazie anche alla complicità della produzione di Stabber. Rime dirette, beat elettronici, musica per ballare, per darsi la carica sui mezzi pubblici, per lasciarsi andare verso atmosfere notturne, per i bar affollati, per la prima canna della vostra vita. Futurismo, atmosfere anni Ottanta, una title-track in cui i Dinosauri sono la classe politica, gli indifferenti per professioni, un brano che scava dentro, un ampio manifesto generazionale urban.

Un Ghali decisamente più illuminato, più oscuro, più cattivo, più diretto, più vero.

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.