The STROKES – Future Present Past

thestrokes2016 Cult

Vogliamo essere sinceri fino in fondo? Un Ep innocuo al cubo questo Future Present Past dei redivivi Strokes, quattro tracce – o meglio tre inediti e un remix– che arrivano dopo tre anni di mutismo musicale e che onestamente non muovono d’un millimetro qualsiasi curiosità e interesse.

Casablancas  & Company – dopo gli ultimi buchi discografici e relative case (vedi RCA) con l’attenzione mediatica sotto le suole delle scarpe, riprova a mettersi su , a (ri)darsi quel contegno upper main che tanto piaceva un tempo, ma la proposta è moscia, vive sul passato e procura una indifferenza generale acuta. Brani che ripropongono quelle chitarrine approcciate dai synth, taglio da hit song, occhiolini qui e la e null’altro che possa farsi notare differentemente.

Tira su più da sola (si fa per dire) Oblivius ( Muse??) il remix imbastito dal batterista Fabrizio Moretti  che tutto il resto e per tagliare corto rimandiamo al futuro la band newyorkese, chissa c’è sempre una Via per Damasco dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.