The Bidons – Clamarama

the-bidonsArea Pirata

Terzo album in dieci anni di carriera per i campani The Bidons, divenuti ormai uno dei principali gruppi italiani di garage-punk. Il quartetto in “Clamarama” condensa dodici canzoni in trentaquattro minuti, in pura tradizione beat, della durata tra i due e poco più dei tre minuti. Efficaci e tirati i brani di “Clamarama” sono in linea con la produzione dei Dirtbombs, a cui si sono particolarmente ispirati per brani come “101 ways” o per “Life is a bite”.

Tanti anche i momenti fuzz, estremamente godevoli quando si tramutano nel punk-rock didleyano di “Margaretha”, mentre quando vogliono serrare le fila e il ritmo ecco che il quartetto spara il beat-punk essenziale e senza fronzoli di “Fuck tomorrow”.

Se con “French words” The Bidons si ‘modernizzano’ virando verso un’indie-punk anni ’90, con “Let’s start from the pants” il quartetto va veloce in modo aperto e circolare, miscelando punk, surf e r’n’r, brano che ascolteresti decine di volte, anche per la coda free jazz con tanto di sax distorto. Gran disco! Da playlist di fine anno.

Tags

About the author

Vittorio Lannutti

Vittorio Lannutti

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *