S.O.A.B. – Soabology

soabGo Down Records 2016

Quattro diavoli torinesi infiammano la pianura Padana e il resto dello stivale non facendo sconti a nessuno. Con il loro hard-stoner-grunge non ce n’è per nessuno. Aggressivi e concentrati sull’obiettivo i S.O.A.B. sono uno schiacciasassi imperturbabile. La musica prodotta dai S.O.A.B. riesce a coniugare con efficacia almeno trent’anni di musica dura, con la base blues il quartetto prende diverse diramazioni. Il brano iniziale, “Nightwatcher”, fa capire subito la direzione intrapresa dal quartetto, vale a dire quella di un hard rock infiammato ed infarcito di elettronica psichedelica.

A seguire l’evoluzione dal blues al rock iper aggressivo di “Dust in throat”, per approdare alla circolarità del hard-metal che evoca i fasti del periodo tra gli anni ’70 e ’80. Il boogie hard di “Wheels on fire” non fa prigionieri ed è più travolgente di un oceano di lava, mentre con “Loneliness of broken riders” il quartetto deraglia, per fortuna, anche verso il grunge di matrice Soundgarden. In tutto ciò non può mancare la psichedelia resa lunga e dilatata nella strumentale “Where are we going?”. Adrenalina garantita!

Tags

About the author

Vittorio Lannutti

Vittorio Lannutti

Vittorio Lannutti, ricercatore/sociologo delle migrazioni, counsellor, con una grave, cronica ed irreversibile dipendenza da rock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *