Individualismo e incomunicabilità nel pop cantautorale di Geddo: “Alieni”

gedda-alieniRecensione di QALT

Torna con una terza prova in studio (“Alieni”) il cantautore ligure Geddo.

Se i primi due lavori (l’esordio “Fuori dal comune”, del 2010, e il secondo “Non sono mai stato qui”, del 2013) si mostravano come analisi introspettive, il nuovo lavoro in studio di Geddo si interroga sul ruolo delle persone all’interno della collettività con le loro difficoltà di comunicazione, relazione e interazione: «Alieni non è un concept album ma ha alcuni temi che si possono definire ricorrenti. In particolare l’album propone come spunto di riflessione la scarsa qualità della comunicazione e dell’interazione tra le persone nell’era delle identità multiformi e dell’accesso continuo ad ogni stimolo».

Geddo analizza i rapporti sociali che intercorrono tra le persone, cerca di descrivere le nuove generazioni così come le vecchie, ormai “inadatte” a un mondo che non le concepisce più, analizza il rapporto uomo-macchina (“Chloé”) così come quello uomo-uomo (come descritto in “Due”).

A livello musicale, un po’ come Daniele Silvestri (volendo fare necessariamente un paragone), Geddo parte da una base pop cantautorale (“Cammina cammina”, cantata insieme a Alberto Visconti dei L’Orage e vicina alle ballad di Edoardo Bennato) andando però ad includere nei suoi brani vari elementi che vanno dal rock (“Portami a casa”) al funk dalle sfumature r’n’b (“Chiaro”) passando per territori jazz-swing (“Per ciò che mi riguarda”) fino all’elettropop (la già citata “Due”).

Forse un po’ troppo lungo, con i suoi 59 minuti, “Alieni” è un album che comunque si fa ascoltare grazie alla varietà di generi toccati e l’orecchiabilità dei brani che, senza risultare banali, sottolineano le qualità compositive di Geddo.

CONTATTI & SOCIAL:
Sito web: https://www.facebook.com/groups/145182692165549/
Facebook: https://www.facebook.com/groups/145182692165549/
Youtube: https://www.youtube.com/results?search_query=geddo

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.