CRANCY CROCK – Moderno Medioevo

crancy-crock2014 Samoan Records

Potrà apparire paradossale – e in un certo senso lo è – quando dalla tranquilla Bergamo arrivano i miasmi e la potenza sbracata di un punk amerikano since 1990 sottoforma di un disco che scotta, sembra di vivere a confine tra realtà e guerriglia, ma onestamente certe scosse elettriche alimentano la voglia di dare un calcio nei coglioni al pessimismo e di vedere la vita sotto altre lenti d’ingrandimento, e allora una volta ficcati gli orecchi qui dentro qualcosa si può smuovere, perlomeno in fatto di pogo frenetico questo si.

I Crancy Crock hanno 17 anni di vita slabbrata sul gobbone e “Moderno Medioevo” – il titolo già la dice lunga – è il loro quarto disco di carriera, otto irrequietezze distorte di profonda estrazione streetly che puzzano e sparano a dovere verso la società bacata, e lo fanno si con energia al cubo, ma anche con liriche dentate molto radiofoniche, quel mix di “Guerra & Pace” tanto caro a band come U.S.Bomb, Glue Gun, NOFX, Bouncing Souls per citarne alcune che, senza la benché minima metabolizzazione d’ascolto, arrivano dirette come un uppercut tra denti e cervello.

Non solo punk sudaticcio, ma anche inserti speed metal che scorrazzano nella titletrack, sputi hardcore “Dove vai”, praticamente una dimensione amperica che abbraccia la melodia più accattivante, un modus operandi che fa asterisco a questa formazione tutto sommato “in linea” con il non allineamento di genere; i punkofili incalliti avranno certo familiarità coi bussi a tempo di questo buon quintetto scalmanato, e ancor più affezione nei punti giusti in cui arrivano a sradicare ogni velleità di calma i ritmi accaniti di “Lo sapevate”, “Life for win” e “Smart boxe” mentre – chicca a bordo – il disco è inframmezzato dal dialogo sul concetto temporale tra il Colonnello Nunziatella e Lord Casco dal film Balle Spaziali. Quello che rimane ancora in circolo di questo disco è da prendere con la giusta dose di impazienza, i Crancy Crock sono qui anche per questo e non se ne andranno moto presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.