CASABLANCA – Pace, violenza o costume

Ritornano i Casablanca con un album intitolato “Pace, violenza o costume” seguito dell’omonimo debutto del 2015 ed approdati in Vrec etichetta veronese già distintasi l’anno scorso per la pubblicazione dell’ultimo album dei Mistonocivo. L’album della band guidata da Max Zanotti (già voce dei Deasonika, nei Rezophonic e con un’avviata carriera di produttore discografico) traccia le coordinate di un alternative rock di tutto rispetto, potente ed elegante nello stesso tempo, con ampi sprazzi di intimità.

Il disco ha un ottimo tiro, coinvolge l’ascoltatore e lascia un segno indelebile, una sorta di marchio di fabbrica che porta il nome Casablanca, e che difficilmente si può toglier via di dosso. L’album comincia già mostrando tutti gli attributi che detiene con “Maschere”, e prosegue il suo cammino come un fiume in piena verso l’oceano. Brani come “Minuetto” (con un impercettibile feat. di Ketty Passa), “Lei”, “Un taglio in bocca” lasciano intuire molto facilmente la stoffa del gruppo dando l’impressione che il lavoro della band possa arrivare all’ascolto di molte orecchie (vedi il primo singolo “Ti Sto cercando”).

Punto di forza è di certo la sensibilità nel trovare la soluzione melodica e ritmica esatta ad ogni brano, il raggiungere il giusto punto di equilibrio tra i suoni e la scelta qualitativa degli stessi: in “Pace, violenza o custome” è difficile trovare dei difetti o semplicemente delle imperfezioni.

Per gli amanti del genere, tra rock, punk e stoner anni novanta, ci si potrebbe trovare davanti ad un piccolo capolavoro da conservare gelosamente, per chi invece non ascolta tale musica, potrebbe essere la buona occasione per approcciarsi ai Casablanca ed in generale alla musica di casa nostra che, probabilmente, non ha nulla da invidiare a molte produzioni estere.
Un ottimo disco che ha bisogno di lustro, fama e riconoscenza.

Tracklist:
01. Maschere
02. Ti sto cercando
03. Ti scriverò da qui
04. Minuetto (feat. Ketty Passa)
05. Niente Rose
06. Un punto di sutura
07. Lei
08. Una ragione di più
09.Un taglio in bocca
10. Casablanca

www.casablancaofficial.it
facebook.com/casablancarocks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *