RESPIRO: guarda in anteprima il video “Randagio”

“Randagio” è il quarto singolo tratto dal nuovo album del duo Respiro, “unPOPositivo”. Il brano segue l’intero concept, dedicato a tematiche come l’inclusività, la solidarietà, la comprensione dell’altro e si rivolge a tutte le persone che hanno subito un abbandono da parte dei familiari e della società e che sono state costrette ad una vita di vagabondaggio, senza possibilità di riscatto, prigionieri di un ergastolo a vita in una gabbia invisibile.

Simbolo di questa battaglia diventa Maria Silvia Spolato, luminare della matematica costretta ad una vita da clochard per via delle sue inclinazioni sessuali. La Spolato infatti fu la prima donna a dichiarare la sua omosessualità pubblicamente negli anni ’70.

“Un POPositivo” è una nuova carta d’identità rispetto al primo disco (più acustico e minimale): contiene un pop d’autore arricchito dal violino, dal multipad e da sequenze di elettronica, un album che non tralascia gli aspetti più intimi della quotidianità: l’amore, la separazione, la paura. È composto da 8 brani, di cui uno, “Abissi”, in featuring con Carmine Tundo de “La Municipàl” e un altro, “Randagio”, al quale ha preso parte il polistrumentista Emanuele Coluccia. Il disco è arrangiato e prodotto da Lara Ingrosso e registrato, mixato e masterizzato presso MD Lab da Marco D’Agostinis (il terzo Respiro). La copertina è realizzata da Benedetta Francioso (Penni Phi).

Tra i traguardi più importanti che il duo ha ottenuto dal 2013 ad oggi, vi sono undici riconoscimenti nazionali, il servizio di Vincenzo Mollica durante una puntata del suo programma “Do Re Ciak Gulp su RAI1, il live per RSI (Radio Televisione Svizzera) durante l’ultima Fiera del libro di Torino, l’apertura del concerto dei Marlene Kunz al Fabrique di Milano a Marzo 2016, l’assegnazione della “Targa d’autore controcorrente” per il disco “A forma d’ali”nel 2016 e il 1° premio al Premio Mauro Carratta 2017 e il loro concerto Live presso gli studi di RSI (Radiotelevisione Svizzera) a Lugano nell’ ottobre 2018.

Singolarmente Lara Ingrosso con il suo Soundtracks project vince il premio per la miglior colonna sonora ai Diamond Film Awards per il cortometraggio “Dustland” di Davide Cantelmo. Francesco Del Prete è violinista e compositore salentino, inizia il suo percorso musicale con gli studi classici per poi appassionarsi al mondo della musica etnica, dell’elettronica e al jazz.

www.instagram.com/irespiro
www.irespiro.it

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.