OUTWAVE: guarda in anteprima il video “Moving Tangle”

Il gruppo musicale Outwave viene fondato a Padova nel Febbraio 2015, da parte di Luca Ceccato (voce e chitarra), Leonardo De Sisti (basso) e Giovanni Masiero (batteria). Dopo un periodo di militanza in alcuni gruppi locali, i ragazzi decidono di avviare un nuovo progetto musicale inedito, di genere rock e pop. Nell’Agosto dello stesso anno viene aggiunto, come seconda chitarra, Alessandro Andrian portando così a compimento la prima lineup della band.

In Autunno, composti i primi brani, il gruppo comincia a uscire dalla sala prove, suonando nei locali della loro città e, successivamente, ad incidere il loro primo EP nella sala d’incisione Studio 2. Lo stesso studio in cui alcuni anni dopo, con il supporto artistico di Christopher Bacco, verrà a realizzarsi l’album di debutto della band, “The Storm”, in uscita il 18 settembre 2020 per Seahorse Recordings.

In nove tracce si condensa quello che ha ragione di essere un vero e proprio concept in cui si articola la storia di un ragazzo che, attraverso una serie di vicissitudini metaforicamente associate a fenomeni naturalistici e ambientazioni pittoresche, si troverà cambiato e segnato per sempre dalla Tempesta, che lo immerge in una maggiore maturità e consapevolezza degli eventi facendogli capire che fino ad allora era stato privato della sua libertà dalle futilità quotidiane. L’ascoltatore dunque si cala in un percorso fluttuante, in cui le vicende e le emozioni vissute dal protagonista durante il suo cammino emergono attraverso le canzoni.

A differenza del precedente EP si è scelto in questa occasione di registrare “in presa diretta”. Una decisione adottata dal gruppo per mantenere la sinergia delle esibizioni dal vivo. Da segnalare inoltre la partecipazione della cantante e corista Durga McBroom (Pink Floyd, Steve Hackett) in due brani dell’album.

Il lavoro spazia tra diversi generi musicali: dal rock più ruvido ad atmosfere floydiane, con un occhio di riguardo al brit pop. Più volte il gruppo definisce il proprio genere adottando l’immagine del crepuscolo serale. Essa descrive la filosofia musicale degli Outwave caratterizzata, usando la metafora del giorno siderale, dalla vivacità e positività del dì ai tratti eterei e misteriosi della notte.

https://www.facebook.com/Outwaveband/
https://www.instagram.com/outwaveband/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.