LEONE ROMANI: guarda in anteprima il video “Sabato Sera” e leggi la nostra intervista

Sabato sera è una ritmata assuefazione all’amore di coppia dettato da alti e bassi, dalle difficoltà quotidiane. Dopo aver attraversato la città il Sabato Sera diventa come una metafora, una lunga attesa tra la musa Giulietta e il moderno Romeo. Romanticismo e realismo si fondono, quotidianità e sconforto ma sempre dettato da un corredo di sereno abbandono al momento, gettandosi nelle braccia di lei, l’unica che ti capisce davvero. “Nessuno più mi riconosce a parte te”, anche se a volte non ci sopportiamo.

Leone Romani classe 1994, cantautore indipendente romano. Compone, scrive, suona la sua musica autoproducendola. Comincia a studiare pianoforte all’età di 5 anni intraprendendo uno studio costante e attivo fra concerti e composizioni proprie. Deposita infatti in SIAE la sua prima canzone a 14 anni. Il suo interesse per la musica lo ha spinto ad avvicinarsi alla chitarra acustica durante l’adolescenza. Partecipa ad Amici nel 2012, alle selezioni di X factor nel 2018 e a quelle di Honiro Ent Label dove arriva in finale.

Nel frattempo si laurea in Economia e si specializza in Marketing, ma continua a scrivere ed esibirsi sui palchi romani suonando nei maggiori locali romani: Marmo, Monk, Mons, Largo Venue, Le Mura e milanesi: L’ Apollo e l’Ostello bello. Si forma sullo stage di Spaghetti Unplugged attraverso le jam sessions previste dal format, che lo portano a suonare anche con Tommaso Paradiso. E’ un cantautore in continuo fermento.

Chi è Leone quando non suona?
Quando non suono, vivo la mia vita da 26enne sognatore. Amo le cose semplici e circondarmi di persone positive e propositive. Tanta è la voglia di fare e di mettersi in gioco, sempre con la giusta grinta. Dopo un percorso universitario in economia e poi di specializzazione mi sono lanciato nel mondo del lavoro, attualmente nel settore del digital marketing, una grande passione, ma anche nel mondo della televisione, affiancando la conduzione di un programma televisivo di calcio.

E chi è Leone senza Roma?
Roma è una parte di me, senza questa, mancherebbe quel repertorio di ricordi che mi accompagna quando attraverso le mura della città, di rientro da un altro luogo. Roma è amica, compagna, a volte tradisce, ma con leggerezza, la stessa che insieme a tanta vivacità mi lega a quei palchi su cui sono cresciuto, come quello di Spaghetti Unplugged.

Esiste ancora una scena romana? Chi ne fa parte?
La scena romana c’è, sono i più giovani adesso a farsi avanti, neanche troppo timidamente, Germanò, Fulminacci, Galeffi, sono dei riferimenti importanti che nell’indie pop stanno facendo passi da gigante.

Cosa dovremmo assolutamente sapere del video di Sabato Sera prima di guardarlo?
Il Video di Sabato Sera nasce dall’idea di raccontare la canzone proprio come una storia che guida con leggerezza l’occhio dello spettatore. In questa prospettiva ho scritto il soggetto e la sceneggiatura, affinchè il video fosse fedele all’idea iniziale. Dopo aver radunato una troupe televisiva, la stessa con cui lavoro nel programma di calcio, ho fatto un casting tra amici per i vari ruoli, scoprendo in Caterina Staino una valida interprete e, coinvolto un caro amico, Giovanni Berruti, per la regia.
Girato tra Roma, Santa Marinella e Santa Severa “Sabato Sera” cerca di avvicinarsi ad un pubblico senza età.
Ultima chicca, nel video c’è un protagonista di fondo: il mio gattino, piccola peste!

www.instagram.com/leoneenoel
www.facebook.com/leoneromani

Tags

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.