I Kings Of Subhumans ci consigliano 5 brani per chi ha nostalgia dei concerti

Abbiamo chiesto ai Kings Of Subhumans, reduci dalla pubblicazione del loro nuovo album dal titolo The Past Is Over.

Loro sono un power duo che naviga con sicurezza le vie dell’alternative rock. Un disco oscuro, magmatico, ma con lampi di energia improvvisa.

Abbiamo chiesto loro cinque brani per superare questo periodo da astinenza da concerti.

Tool – The pot Live 2019

Uno degli ultimi concerti che siamo riusciti a vedere insieme.Credo proprio l’ultimo.
Firenze 2019. Beh che dire Il viaggio, l’attesa i dream theater ad aprire, poi gli Smashing Pumpkins che amiamo e che già avevamo visto a Bologna pochi mesi prima a distanza di 20 anni dall’ultima volta e poi loro. Una delle migliori band della storia. Ci abbiamo messo una settimana a riprenderci. Grandiosi. Ogni tanto ci ripensiamo e ci viene da dire solo ”Che bello!!!”

Mudhoney – Touch me i’m sick Live berlin 1988

Un’altra band che abbiamo avuto la fortuna di vedere poco tempo fa (Largo Venue Roma 2018)
Sono i Mudhoney ,i padrini del grunge.Per molti l’unica vera grunge band insieme ai Melvins.
Questo Live è del 1988 ma vi assicuriamo che 32 anni dopo e a 56 anni suonati Mark Arm e compagni riescono a trasmettere ancora tutta la potenza e l’intensità che ha reso la loro musica immortale nei decenni. Appena finito il concerto ricordo cercammo subito un’altra data per rivederli.

Pixies – Here comes your man Live 1991

Il Covid 19 non ci ha permesso di assistere al concerto dei Pixies a Rock in Roma previsto per la scorsa estate. Per noi e per tutto il movimento dell’alternative rock una band fondamentale.Già pregustavamo di cantare ubriachi Where is my mind? Toccherà aspettare un altro po’.

Zolle – Brasathor Live 2017

Se c’è una cosa che più ci manca dei concerti Live è lo scoprire nuove band andando a sentire band di amici.Così ci è successo per gli Zolle powerduo di Bruzzelle Lodi che già per questo attraeva la nostra simpatia ,scoperti allo Strike di Roma due anni fa. Performance da urlo ed un piacere immenso scambiarci due parole post concerto.

IAMX – I come with Knives Live 2018

Un artista che personalmente (Marco) stimo e che ho seguito in lungo ed in largo in Europa negli ultimi anni è Chris Corner Iamx (già Sneaker Pimps che scoprii per puro caso in apertura ai Placebo nel 2000) nonostante si tratti di Elettro rock ho tratto molta ispirazione sia per quanto riguarda i contenuti,sia per il modo in cui cura e gestisce il suo progetto in maniera totalmente indipendente e soprattutto per il modo in cui inscena i suoi lavori dal punto di vista della live performance anche dal punto di vista del rapporto con il pubblico. Magico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.