La mostra dei RAMONES (by Danny Fields) fino al 7 Dicembre a Bologna

ONO arte contemporanea (via Santa Margherita, 10 – Bologna) presenta “Hey ho Let’s Go – The Ramones by Danny Fields” esclusiva personale italiana di Danny Fields, primo manager dei Ramones, per i quaranta anni dalla loro formazione.

New York 1974, un gruppo di quattro ragazzi poco più che adolescenti, che si arrangiavano con lavoretti e vivevano tutti nella stessa strada del Queens, decide di mettere su una band sebbene nessuno di loro sapesse suonare. Bastarono però pochi mesi per creare quel suono nuovo, veloce e ritmato, che rivoluzionò il Rock’n’Roll riportandolo alle sue origini. La formazione originale era composta da Joey (voce dopo un disastroso tentativo alle percussioni), Johnny (chitarra), Dee Dee (basso, dopo un misero tentativo alla voce e chitarra ritmica) e Tommy (batteria) , oggi tutti scomparsi.

Fu Dee Dee ad adottare per primo come secondo nome Ramone, dallo pseudonimo che Paul McCartney usava quando registrava negli hotel ai tempi dei Beatles, e convinse a farlo tutti gli altri membri della band che divenne così in breve, The Ramones. Il loro stile, non solo musicale, si impone in fretta sulla scena dei locali underground come il Max’s Kansas City o il CBGB’s dove i Ramones suonarono per la prima volta il 16 Agosto 1974. In breve diventarono elementi fissi nella scaletta del locale con performance che non duravano più di 15 minuti e con pezzi che non superavano i due minuti; indossavano una semplice t-shirt, jeans e un chiodo di pelle, tutto ciò nella New York ancora ubriaca di Glam Rock.

È proprio una di queste sere che Danny Fields andò a vedere i Ramones, dopo molte insistenze da parte del gruppo. Fields era infatti giornalista, pubblicista e manager di band come Iggy and the Stooges e MC5. I Ramones lo corteggiarono a lungo nella speranza che Fields scrivesse un pezzo su di loro per “The Soho Weekly” la rivista su cui aveva una rubrica in quel momento. Fields si innamorò a tal punto della band che gli si propose come loro manager subito dopo il concerto.

ramones-cbgb
Fields ricorda: “The first time I saw the Ramones play, the first words Joey sang were, ‘I don’t want to go down to the basement’. Now, unless you’re Bob Dylan or John Philips, I don’t give a shit about lyrics, but man, those are some great words! It’s like every comic book you’ve ever laughed at. I just loved them, and they looked so great, and the whole show was over in 17 minutes! They were the perfect, ready-made band.” La band accettò a patto che Fields comprasse loro una batteria. Rimasero assieme per cinque anni, fino al 1980, anno in cui usci “Danny Says” la canzone a Fields dedicata. In questi anni la band raggiunse la fama mondiale e influenzò a sua volta numerose band e non ultimo il Punk inglese.

La mostra documenta questi primi anni e primi successi dei Ramones, i tour negli Stati Uniti e all’estero, attraverso gli scatti di Danny Fields che, seppur non espressamente fotografo di professione, ebbe la possibilità e la sensibilità di documentare i momenti fondamentali ma anche i più intimi della band nel momento più importante della loro storia. Sono infatti la sorpresa e il sentimento che più colgono l’osservatore davanti a questi scatti, molti dei quali diversi dall’immagine “on stage” del gruppo, scatti che il solo Fields avrebbe potuto cogliere.

“Hey ho Let’s Go – The Ramones” – La Mostra

La mostra (che dura fino al 7 Dicembre 2014) si compone di 70 scatti inediti per l’Italia. In mostra anche alcuni documenti originali della band, come scalette, flyer e altro, provenienti dalla collezione del Ramones Museum di Berlino.

Venerdì 7 Novembre la Cineteca di Bologna proietterà l’anteprima mondiale della bio pic dedicata a Fields “Danny Says” di Brendan Toller (USA, 2014).

Sabato 8 Dicembre COVO CLUB ospiterà “Teenage Lobotomy” una serata dedicata ai Ramones e al mondo che ruotava intorno al CBGB’s.

evento facebook: facebook.com/events/1481364028819435/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *