Intervista a CARA CALMA

1 – Vorrei iniziare parlando di Rodica, opening track del disco. Il video rappresenta le difficoltà che appartengono a una generazione intera: scelte di vita, di rottura e di cambiamento. Sentite anche voi questo “turbinio generazionale”?
Cesare: Assolutamente si, ed è proprio per questo che abbiamo cercato di affrontare l’argomento nel testo di Rodica. Il cambiamento è sempre presente nel percorso umano in generale, tra i venti e i trenta in particolare; si prendono spesso decisioni che lasceranno il segno per tutta la nostra vita, e non parliamo solo di relazioni, ma anche di opportunità che possono favorire o stravolgere il nostro futuro. La contrapposizione che abbiamo voluto trasmettere nel video è proprio questa: può cambiare tutto in un attimo, si tratta solo di capire quale sia la strada migliore da prendere

2 – L’album è stato prodotto da Karim Qqru (The Zen Circus), proprio come il primo. Com’è stato lavorare con lui? Secondo voi la scelta di confermare il produttore dell’album precedente ha portato a un disco “conservativo” dal punto di vista delle sonorità, legato fortemente a Sulle Punte Per Sembrare Grandi?
Gianluca: Il lavoro è con Karim è stato sicuramente importante ed è stata un’esperienza di crescita, sia individuale che di gruppo, davvero significativa. Abbiamo deciso di lavorare ancora con lui proprio per dare una continuità a quanto iniziato un anno fa con “Sulle punte per sembrare grandi”. A differenza del lavoro svolto sul primo disco che è stato per noi il primo in italiano (quindi un passaggio delicato per ciascuno di noi), nel nuovo abbiamo cercato di definire in maniera più netta la nostra identità. “Souvenir” resta un disco ruvido e diretto, ma con un’attenzione più particolare alle sfumature, alle dinamiche e alle sonorità.

3 – Un nome per ognuno di voi che sintetizzi al meglio le influenze artistiche di questo disco.
Riccardo: Mumford and sons
Cesare: Biffy Clyro
Fabiano: Paramore
Gianluca: Alkaline Trio

4 – In questo periodo in bilico tra indie e trap, che vita augurate al vostro disco?
Giannluca: Ci auguriamo che al nostro disco, come ai dischi di tutti i nostri amici “con le chitarre”, venga data la stessa possibilità che viene data ai brani appartenenti a scene musicali più “in voga”. Siamo certi che là fuori ci siano tantissimi ragazzi che hanno ancora voglia di gridare sotto o sopra un palco tutto quello che hanno dentro, fare chilometri per un concerto, conoscere amici e portare alle orecchie degli altri i loro pensieri. Bisogna solo dar loro l’opportunità di farlo ancora.

5 – Presto sarete in tour. Come cambierà Souvenir dal vivo?
Cesare: Speriamo cambi il meno possibile! Nell’ultimo periodo abbiamo effettuato uno studio dei suoni molto accurato in modo tale da riprodurli al meglio sul palco. I brani di questo disco hanno un andamento più dinamico rispetto al precedente e il nostro compito sarà quello di rispettarlo al meglio per poterlo trasmettere nei pezzi con la solita vena rock, ma in una confezione più raffinata.

LE PROSSIME DATE
15.03 – LATTERIA MOLLOY, BRESCIA
28.03 – CORTILE CAFE’, BOLOGNA
29.03 – ATP LIVE MUSIC CLUB, CARPI (MO)
30.03 – CANTINE COOPUF, VARESE
04.04 – OFF TOPIC, TORINO
12.04 – EX MERCATO, ROMA
13.04 – CIRCOLO H2NO, PISTOIA
19.04 – LA FABBRICA DEGLI ARTISTI, CEREA (VR)
27.04 – MUSICI PER CASO, PIACENZA

https://www.facebook.com/caracalma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.