Intervista a Canzoni Per – Fare canzoni per fare canzoni

di Thanks For Choosing

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Canzoni Per, progetto lanciato dalla giovane etichetta Pezzi Dischi. Questo debut album dal titolo Scopare (fuori dal 17 giugno) è un concept, a cui ne seguiranno altri, un racconto sentimentale, non senza ironia e con la giusta irriverenza, dai primi giorni di meraviglia fino alla consapevolezza della fine, senza ordine cronologico.

Descriveteci la vostra serata ideale, dove non possono mancare le 7 ore di techno (di cosa parla quel brano, tra l’altro?)
Il minimo comun denominatore di una nostra serata ideale potrebbe essere una birra fresca in una non troppo calda serata d’estate. Da lì poi la situazione potrebbe degenerare verso improbabili albe dopo 7 ore di techno ma anche concludersi in studio. Dipende se prevale la corrente andreottiana o quella fanfaniana. Il brano fondamentalmente parla della difficoltà e forse dell’incapacità di gestire i propri sentimenti.

Quanta ironia c’è in quello che fate, e quanto è possibile apprezzarvi se non si è in grado di coglierla?
C’è abbastanza ironia, ma non per questo bisogna necessariamente coglierla. Quando abbiamo iniziato il progetto i primi tentativi erano molto più ironici e sfacciati, ma poi abbiamo deciso di scartarli perché troppo costruiti. Abbiamo quindi deciso di lavorare su delle canzoni che fossero genuine e sincere quanto più possibile, ma che non rinunciassero ad un po’ di ironia. In medio stat virtus.

Allo stesso tempo, c’è anche parecchia malinconia, tant’è che fate Mi manca sognare e avere vent’anni. Quanti anni avete? E cosa vi manca effettivamente dei vent’anni?
In realtà il testo dice “mi manca sognare di avere vent’anni”. Quindi il punto di vista è quello del ragazzino di 15/16 anni che pensa che la vita a vent’anni sarà fantastica. Per quanto riguarda noi, i vent’anni ci mancheranno presto, ma ancora ne distribuiamo a piene mani, come chi se ne dispensa.

Leggiamo che uno degli obiettivi del collettivo Canzoni Per è quello di scrivere canzoni che non abbiano per forza un’identità predefinita. Trovate che la maggior parte dei progetti indie ormai ce l’abbiano?
Difficile dirlo. Di certo c’è molta musica oggi che sembra uscita dallo stesso calderone, magari anche belle canzoni che però potrebbero essere tanto di un artista quanto di un altro e che in linea di massima non si espongono troppo. Noi stiamo ancora aspettando qualcuno che si espone (con le idee).

Chi fa parte di Canzoni Per? Resterete anonimi? Se no, quando vi svelerete?
Non siamo anonimi, ma non siamo neanche in primo piano. Diciamo che siamo nascosti in piena vista e per il futuro dovrebbe essere lo stesso.

Se vi diciamo che siete la sintesi perfetta tra indie e trap?
Non pensiamo sia vero. La sintesi perfetta tra indie e trap per acclamazione popolare è stata Polaroid di Carl Brave x Franco126. Album storico.

Canzoni Per è di fatto un format inesauribile, avete già le idee chiare su quale sarà il capitolo dopo “scopare”?
Sulla carta è un format inesauribile, in pratica la situazione è un po’ più complessa.
Ciò non toglie che abbiamo diversi brani che non sono stati inseriti in Scopare ma che ci piacerebbe far uscire, e abbiamo anche altri concept di album che cambierebbero anche parecchio l’identità di Canzoni per. Vedremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.