Indimenticabile Festival: due chiacchiere con i direttori artistici

Nei giorni del 12 e 13 luglio il Bologna Sonic sarà teatro della prima edizione di Indimenticabile Festival, un ritrovo imperdibile per tutti gli appassionati del movimento indipendente, visto che vanta una line up davvero sorprendente. Fra gli artisti che si esibiranno troviamo infatti nomi già ben noti, come ad esempio Gazzelle, Gemitaiz, Ghemon, per non dimenticarci degli Eugenio in via di Gioia, ma anche giovani promesse della musica italiana, sopra tutti Masamasa e Postino. 

Insomma, è evidente che nessuno si annoierà durante questi due giorni!

Un altro punto a favore che non si può tralasciare è la scelta green fatta dagli organizzatori del festival: oltre alla disponibilità di acqua gratuita, non sarà distribuita plastica monouso, e verranno utilizzati solamente bicchieri riutilizzabili – è una svolta che molte realtà stanno facendo, ed è ammirabile che anche Indimenticabile, alla sua prima edizione, abbia già pensato ad essere il più eco-friendly possibile.

Considerando questi punti, è innegabile che questa rassegna musicale prometta parecchio bene, e noi di Futura 1993 abbiamo avuto il piacere di scambiare qualche parola con Marcello Venturi e Roberto Sburlati, due membri di Vertigo Concerti, l’agenzia che si è impegnata ad organizzare l’intera manifestazione, trasformando l’Arena Parco Nord in un’area perfetta per i concerti dopo anni di trascuratezza. Vi lasciamo ai loro racconti, sperando di vederci a Bologna per due giorni di pura musica.

Come nasce Indimenticabile Festival?
Ci piaceva l’idea di inserire all’interno di Bologna Sonic Park un festival di 2 giorni che celebrasse la nuova musica italiana. Ci è sembrato doveroso, in un cartellone con grandi nomi Italiani e Internazionali (Salmo, Afterhours, Greta Van Fleet, Weezer), dare spazio a quella nuova scena musicale che si è imposta negli ultimi anni nel nostro paese. Così è nata l’idea di Indimenticabile.

Cosa vi ha spinto a creare un festival in questo periodo in cui è molto difficile far fronte ai nuovi cachet, sempre più alti anche per gli artisti emergenti? Questo è un problema che ha portato tanti piccoli festival a ritirarsi quest’anno, voi come lo avete affrontato?
Abbiamo scelto la line up con cura, in modo da rappresentare nella maniera più ampia possibile quel movimento che ha portato a crescere una scena musicale genuina, che dai piccoli club si è spostata in maniera naturale e non dopata sui grossi palchi nazionali.

Come mai avete scelto proprio la città di Bologna?
La “scintilla” da cui è partita l’idea di organizzare Indimenticabile è scattata proprio dalla location. Avendo la possibilità di organizzare il Bologna Sonic Park all’interno della storica Arena Parco Nord di Bologna, una città particolarmente rappresentativa del movimento underground italiano, ci siamo detti…”perché no?”

Oltre ad essere i direttori artistici di Indimenticabile, chi siete nella vita?
Vertigo è un’agenzia che si occupa di concerti, eventi e booking a livello nazionale ed internazionale. Portiamo in Italia artisti internazionali (abbiamo da poco annunciato le prossime date italiane dei Chemical Brothers e dei Rammstein) e abbiamo un roster nazionale che comprende nomi affermati come Eros Ramazzotti e Afterhours, ma anche nuove realtà che si stanno rapidamente affermando come Eugenio in Via di Gioia e Coma_Cose.

Chi c’è nelle vostre cuffie quando premete “play” su Spotify?
C’è grande varietà… De Andrè, I Depeche Mode, i Tame Impala… ovviamente stiamo ripassando i dischi di tutti gli artisti di Indimenticabile!

Quale artista nella line up siete più curiosi di ascoltare e siete orgogliosi di portare a Bologna?
Una domanda a cui è impossibile rispondere… li vogliamo ascoltare tutti, dal primo all’ultimo, dalla prima all’ultima canzone

Sognando ad occhi aperti, invece, quale artista (anche internazionale) vi sarebbe piaciuto inserire nella line up?
Indimenticabile nasce per “parlare italiano”… dobbiamo dire che, estendendo la tua domanda all’intero Bologna Sonic Park, ospitare sul nostro palco l’unica data italiana dei Greta Van Fleet è davvero un sogno che si realizza!

Consigliateci tre brani da ascoltare per prepararci a questa prima edizione di Indimenticabile Festival!
Ce ne concediamo 4 se per voi è ok:
“Mancarsi” dei Coma_Cose, il pezzo dell’estate.
“Punk” di Gazzelle – per entrare nel mood
“Lettera al prossimo” degli Eugenio in via di Gioia – divertenti e colti, una speranza vera
“Sbagliamo insieme” di Postino – perchè a Indimenticabile ci innamoreremo

Qui vi lasciamo la line up e qualche dettaglio in più:

INDIMENTICABILE Festival 2019

BOLOGNA SONIC PARK c/o Arena Parco Nord
Apertura porte: ore 15:00
Inizio concerti: ore 15:30

Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/indimenticabile2019

venerdi 12 Luglio 2019
Gazzelle
Ex Otago

Eugenio in Via di Gioia
Postino
Cecco e Cipo
Le Larve

sabato 13 Luglio 2019
Gemitaiz
Coma Cose

Ghemon
Ketama126

Masamasa
Puertonico

Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/indimenticabile2019

Prezzo del biglietto in prevendita:
Day 1- €35,00 + d.p.
Day 2 – €35,00 + d.p.
Day 1 + Day 2 – €60,00 + d.p.

Anna Signorelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.