“Fabrizio De Andrè & Pfm. Il Concerto Ritrovato” esce il 17 Aprile in versione CD e doppio LP

“Fabrizio De Andrè & Pfm. Il Concerto Ritrovato” diventa un cofanetto. Lo storico filmato del concerto di Genova di Fabrizio De André con la PFM, recentemente ritrovato, integralmente restaurato, e campione di incassi al cinema (l’11 marzo sarà nuovamente in tutte le sale italiane, per un solo giorno), verrà pubblicato da Sony Music in doppio formato, CD con libretto, e doppio LP (180 gr). Pre-ordina il cofanetto al link > https://amzn.to/38itlwI

Per la prima volta, il concerto del 3 gennaio 1979 al Padiglione C della Fiera di Genova si potrà ascoltare integralmente e con una qualità mai sentita prima. L’intera registrazione, dopo un meticoloso ed importante lavoro di restauro e masterizzazione (a cura di Lorenzo Cazzaniga e Paolo Piccardo) uscirà in altissima qualità (192kHz/24 bit).

“Fabrizio De Andrè & Pfm. Il Concerto Ritrovato” è già disponibile in pre-ordine a questo link > https://amzn.to/38itlwI e sarà nei negozi e digital store dal 17 aprile.

Questa la tracklist del cofanetto:
La canzone di Marinella
Andrea
Maria nella bottega del falegname
Il testamento di Tito
Un giudice
Giugno ’73
La guerra di Piero
Amico fragile
Verranno a chiederti del nostro amore
Zirichiltaggia
Rimini
Via del campo
Avventura a Durango
Sally
Bocca di rosa
Volta la carta
Il pescatore

Pre-ordina il cofanetto al link > https://amzn.to/38itlwI

Il concerto era stato registrato con tecnica multipista. L’audio era quasi totalmente monofonico ed in alcuni tratti completamente distorto. Dopo una prima operazione di restauro del materiale, sono state ricreate le condizioni di allora, montando un impianto all’interno di un hangar e riproducendo il concerto, generando un fronte sonoro simile all’originale, e registrandolo con microfoni ambientali. Il nuovo file stereofonico creato è stato poi oggetto di diverse trasformazioni per mettere in luce, nei limiti del possibile, quegli elementi che all’interno del mix originale erano stati bilanciati quella volta in modo discutibile per compensare le problematiche ambientali del concerto di allora. Alcuni brani, risultanti completamente distorti nella registrazione originale, hanno subito trattamenti più intensivi di restauro e, nei casi peggiori, si è ricorsi all’estrazione dei singoli strumenti ed al trattamento separato di questi. Successivamente sono stati re-mixati tra loro mantenendo gli equilibri simili al missato originale. Tutto questo nell’ intento costante di mettere comunque al centro di questo minuzioso lavoro la rara grandezza vocale di Fabrizio De Andrè dal punto di vista timbrico, espressivo ed interpretativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.