E’ morto Florian Schneider, il fondatore dei KRAFTWERK aveva 73 anni

E’ morto Florian Schneider (Düsseldorf, 7 aprile 1947 – 6 maggio 2020): il musicista dei Kraftwerk aveva 73 anni. I primi rumors parlano di un tumore fulminante. Il musicista è stato fondatore, assieme all’amico Ralf Hütter, dei Kraftwerk, una delle band più importanti della musica mondiale del ‘900.

Schneider è stato uno degli innovatori della musica internazionale, grazie ai Kraftwerk, band – nata dalle ceneri degli Organisation – che ha influenzato tantissime generazioni di musicisti e di stili musicali, dall’elettronica, appunto, alla dance, ma anche al pop.

Definito da Ralf Hütter in un’intervista “feticista del suono”, Schneider ha utilizzato nel tempo diverse tecniche per suonare il sintetizzatore, comandandolo inizialmente mediante un flauto elettronico (e-flute) ideato da lui stesso e realizzato dal geniale Peter Bollig, fino ad utilizzare, grazie all’avvento dei computer, i sequencer virtuali, primo fra tutti il Cubase.

Schneider è stato l’unico musicista a non aver mai lasciato i Kraftwerk (lo stesso Hütter aveva infatti abbandonato il gruppo per un breve periodo tra il 1970 e il 1971) fino al 2008, quando alla fine dell’anno ha abbandonato il gruppo dopo che, durante alcuni concerti intrapresi nel corso dell’anno, era stato sostituito dal video operatore Stefan Pfaffe.

La band che si esibisce dal vivo con lo spettacolo Kraftwerk-3D, e che era prevista in concerto a Maggio a Padova, Parma e Milano è composta da:
Ralf Hütter
Fritz Hilpert (since 1987)
Henning Schmitz (since 1991)
Falk Grieffenhagen (since 2012)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.