50 anni di “The Doors”

Esattamente cinquanta anni fa, il 4 Gennaio del 1967, l’etichetta Elektra Records pubblicava il primo album di una della band più influenti e leggendarie nella storia del rock, i The Doors.

L’omonimo album “The Doors” rappresentava l’esordio della band statunitense composta da Jim Morrison (Voce), John Densmore (Batteria), Ray Manzarek (Tastiere), Robby Krieger (Chitarre) ed è stato inserito al quarantaduesimo posto dalla rivista Rolling Stones, tra i 500 migliori album di sempre.

L’album, che balzò immediatamente nelle classifiche di tutto il mondo, conteneva brani come Light My fire, Break on Through (To the Other side), Alabama Song, con sonorità che univano il blues, il jazz e il rock psichedelico.

Il 4 Gennaio a Venice, Los Angeles e precisamente all’incrocio tra la Pacific e Windward Avenue, dove i The Doors hanno mosso i primi passi nel 1965, sarà proclamato ufficialmente il “Day Of the Doors”. La cerimonia sarà presieduta da Mike Bonin, membro del consiglio della città di Los Angeles. Cerimonia che vedrà presenti due dei componenti della band rimasti in vita , il batterista John Densmore e il chitarrista Robby Krieger, mentre per gli scomparsi Jim Morrison (3 Luglio, 1981) e Ray Manzarek (20 Maggio 2013) ci saranno i loro familiari. Come hanno tenuto a specificare gli organizzatori della cerimonia, i The Doors rappresentano per la città di Los Angeles, e non solo, un patrimonio inestimabile per quello che hanno rappresentato attraverso la loro musica, per l’influenza che hanno avuto nelle generazioni a seguire e per la leggenda e il mito che ancora vive, creato intorno alla figura di Jim Morrison, leader indiscusso della band.

Lato A
Break on Through (To the Other Side) – 2:25
Soul Kitchen – 3:30
The Crystal Ship – 2:30
20th Century Fox – 2:30
Alabama Song (Whisky Bar) – 3:15 (Bertolt Brecht, Kurt Weill)
Light My Fire – 6:30

Lato B
Back Door Man – 3:30 (Chester Burnett, Willie Dixon)
I Looked at You – 2:18
End of the Night – 2:49
Take It as It Comes – 2:13
The End – 11:35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *