ENJOY THE VOID: ascolta in anteprima streaming l’omonimo disco d’esordio

In anteprima streaming esclusiva per RockON.it esce oggi l’omonimo album d’esordio degli Enjoy the Void, band alternative rock capitanata dal reggino Sergio Bertolino con base a Sapri (SA).
Si tratta di un lavoro che fa dell’eterogeneità e dell’imprevedibilità i propri marchi di fabbrica, della contaminazione un modus operandi, muovendosi con disinvoltura tra il rock e l’elettronica, il pop e la black music più viscerale.

«Musicalmente parlando – ci dice Sergio Bertolino, cantante, compositore e frontman del gruppo – il nostro obiettivo era la definizione di uno stile personale, che andasse oltre la rigida classificazione dei generi, proponendo un sound proteiforme, fluido, in grado di adattarsi alla molteplicità dei contenuti, senza però perdere coerenza e identità. Credo che uno dei tratti distintivi del nostro modo d’intendere la musica sia la costruzione ‘concettuale’ degli arrangiamenti. Abbiamo cercato, attraverso il suono, di esprimere gli argomenti, le immagini e le atmosfere suggerite dai testi. La dimensione lirica e testuale è molto importante per noi. Testi e musiche concorrono in egual misura alla comunicazione».

Registrato e mixato alla BAM! di Sapri da Giovanni Caruso e masterizzato agli Aemme Recording Studios di Lecco da Salvatore Addeo, “Enjoy the Void” è un album che nasce dalla penna di Sergio Bertolino, ma che ha preso forma compiuta grazie al lavoro in studio con gli altri musicisti della band.

«L’album è stato realizzato nell’arco di 2 anni, tra il 2013 e il 2015. Scrivo canzoni da quand’ero ragazzino… tuttavia ricordo che in quel periodo sentivo chiaramente di dover dare una svolta al mio stile musicale. I miei gusti, i miei interessi stavano evolvendo in modo rapido. Ho iniziato a costruirlo a Torino, attingendo anche da vecchie composizioni, ma il grosso del lavoro l’ho svolto in Inghilterra, precisamente a Manchester: ho arrangiato quasi tutto là. Poi, quand’è arrivato il momento di registrare, tutti gli elementi del gruppo hanno contribuito ad affinare e arricchire ulteriormente gli arrangiamenti».

La data ufficiale di pubblicazione è stata fissata per lunedì 26 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.