URBAN ECOFESTIVAL 2015: l’evento musicale sostenibile dal 17 al 20 Settembre a Prato

E’ completato il cartellone della nuova edizione di URBAN ECOFESTIVAL, il più importante “EcoMusicFEstival” italiano, che giunge alla decima e prestigiosa edizione e che andrà in scena per la prima volta nella sua storia in Toscana al Parco della Liberazione e Pace, sede dell’ex Ippodromo di Prato, dal 17 al 20 settembre 2015.

URBAN ECOFESTIVAL

IL PRIMO EVENTO MUSICALE SOSTENIBILE IN ITALIA CERTIFICATO ISO 20121
17 – 20 SETTEMBRE 2015 – PRATO
PARCO DELLA LIBERAZIONE E PACE (EX IPPODROMO)

GIOVEDI’ 17 Settembre 2015
URBAN ECOSTORY: music selection – Buskers Stage (18.30)
DOCU-FILM – Main Stage (20.30)
FRANCESCO GUASTI (21.30)
LEVANTE (22.30)

VENERDI’ 18 Settembre 2015
URBAN ECOSTORY: music selection – Buskers Stage (19.00)
DAMIANO GRAZZINI & INTERNO 17 – finalista Urban Music Contest 2015 (21.20)
JOE SANKETTI (22.30)
MORGAN & MEGAHERTZ (23.00)
Dj Set Al#Fa (24.30)

SABATO 19 Settembre 2015
Buskers Stage live section & dj set a cura di CAPANNO BLACKOUT (18.30)
DOCU-FILM: The Silent Chaos, di Antoio Spanò – Proiezione – Main Stage (20.30)
FRANK DD & FRIENDS – finalista Urban Music Contest 2015 (21.30)
AFRICA UNITE (23.00)
Dj set Al#Fa (24.30)

DOMENICA 20 Settembre 2015
Aperitivo arrivo Biciclettata: MANUEL BELLONE (Folk Blues)- Buskers Stage (12.00)
I BRIGANTI DEL FOLK ( Folk popolare) (15.30)
O CIUCCIARIELLO (17.30)
JAM FOLK SESSION con Manuel Bellone – I Briganti del Folf– O’Ciucciariello (19.00)
PORTO FLAMINGO (20.00)
LUCA BASSANESE & LA PICCOLA ORCHESTRA POPOLARE (21.30)
CISCO “Matrimoni & funerali” (22.45)
URBAN ECOSTORY Music Selection (24.30)

Particolarmente ricco il cast della quattro giorni settembrina: l’apertura sarà affidata alla cantautrice Levante il 17 settembre supportata da Francesco Guasti, pratese prodotto da Piero Pelù proveniente dal Talent The Voice, che presenterà il nuovo album “Parallele”; seguirà il 18 settembre una data del “Bio Electric Tour” di Marco “Morgan” Castoldi e Megahertz. La serata si sabato 19 vedrà in scena il reggae sempre attuale degli Africa Unite, mentre la chiusura di domenica 20 vedrà sul palco Luca Bassanese e la Piccola Orchestra Popolare ed a seguire Cisco Bellotti, storico frontman dei Modena City Ramblers da tempo avviato ad una carriera solista nel folk d’autore.

Selezionati dall’URBAN ECOMUSIC CONTEST, anche i giovani gruppi con un messaggio ecosostenibile inseriti nel cast: Damiano Grazzini E Interno 17 (folk cantautorale da Prato) e Frank Dd & Friends (reggae da Prato) che hanno vinto le selezioni utilizzando l’ukelele, lo strumento ecosostenibile “sposato” dalla manifestazione quest’anno. Tutte le serate sono ad ingresso libero e gratuito.

URBAN ECOFESTIVAL è stato fortemente voluto dal Comune di Prato e dall’Assessore alla Cultura Simone Mangani sia per la sua forte valenza positiva (progettato secondo i parametri della ISO 20121:2012, standard internazionale per la gestione sostenibile degli eventi, e case-history all’interno di EcoMusicFestival.it, primo incubatore di eventi musicali sostenibili) sia per la volontà di riqualificare culturalmente il territorio di Prato. La manifestazione ha un programma articolato in quattro giorni (17-20 settembre), dove gli spettacoli musicali si alterneranno ad incontri, contenti culturali e workshop in collaborazione con Doc Servizi, Circuito Keepon, Legambiente Prato, PIN-Polo Universitario della Città di Prato, Riciclidea, Capanno Balck Out e molte altre associazioni e realtà locali e nazionali che si occupano di sostenibilità. Il Festival nato nel 2006 a con l’obiettivo di dare alla città ospite un evento culturale di importante contenuto ad ingresso gratuito, riqualificando delle aree dismesse dei centri urbani, abbraccia la sostenibilità a 360° per svilupparla negli ambiti: sociali, ambientali ed economici (People, Planet, Profit).

Quest’anno per il suo decimo compleanno, grazie alla partnership tecnica di ICIM (ente certificatore), URBAN ECOFESTIVAL, diventerà il PRIMO EVENTO MUSICALE ITALIANO CERTIFICATO secondo la ISO 20:121, compiendo tutto il percorso nelle fasi di progettazione, produzione, e monitoraggio finale, per ottenere la certificazione al termine dell’evento. Un grande passo in Italia per lo sviluppo delle best practices di sostenibilità, in un settore di rilievo come quello degli eventi di spettacolo.

Nell’area verde dell’Ex Ippodromo troveranno posto anche Mercatino di prodotti a Km0, Area Street Food, Eco market con espositori legati al remake e all’eco design, Area ludica per i piccoli e le famiglie con una caccia al tesoro dedicata ai temi della sostenibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.