SUM 41 e REFUSED si aggiungono al cast di Bay Fest 2020

Viviamo uno stato di emergenza, le nostre vite in questo momento sono giustamente in pausa, ma noi vorremmo partire da un principio di umanità e di vita con un presupposto fondamentale: siamo pronti a comportarci nel rispetto delle indicazioni (stare a casa, non avere contatti sociali) per combattere questa battaglia, ma vogliamo anche guardare avanti continuando a progettare perché la cultura e la musica saranno uno strumento decisivo di tutti noi per ricominciare a vivere una volta passati questi momenti difficili.

La musica è una componente fondamentale per l’animo umano, ed è per questo che vogliamo rilanciare il nostro motto: “Il Coronavirus non potrà fermare la musica per sempre – ma adesso tutti a casa” e questo annuncio vuol essere un segnale di speranza per festeggiare tutti assieme il ferragosto punk rock sulla spiaggia di Bellaria-Igea Marina e che questa emergenza sanitaria sia debellata in tutto il mondo quanto prima.

BAY FEST 2020

c/o Parco Pavese | BELLARIA IGEA MARINA – RIMINI

15 AGOSTO 2020
SUM 41
CIRCLE JERKS
STRUNG OUT
band da annunciare
RAW POWER
CONTEST OPENER + ACOUSTIC STAGE

16 AGOSTO
REFUSED
ANTI-FLAG
SATANIC SURFERS
NO FUN AT ALL
band da annunciare
CONTEST OPENER + ACOUSTIC STAGE

17 AGOSTO
BAD RELIGION
band da annunciare
THE BOUNCING SOULS
DUNE RATS
band da annunciare
CONTEST OPENER + ACOUSTIC STAGE —> TBA

Ticket e abbonamenti > mailticket.it/manifestazione/1Z29/BAY_FEST_2020
Abbonamenti > vivaticket.it/ita/event/bay-fest-2020/144411

ANTI FLAG per oltre due decenni gli Anti-Flag sono stati in prima linea nel punk rock socialmente consapevole, il loro disco è appena uscito, “20/20”, anticipato da due singoli combattivi e che puntano il dito contro l’attuale presidenza Trump ‘Hate Conquers All’e “The Disease”, due inni di sfida e resistenza al trumpismo nell’anno delle elezioni per il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America

BAD RELIGION potrebbero essere definiti come la band punk/hardcore più coerente di tutti i tempi, una fiducia nella loro essenza artistica che li ha portati ad essere ancora tra i nomi caldi della scena anche nel 2020. I Bad Religion arriveranno ad agosto in Italia festeggiando i loro 40 anni di attività

SUM 41 sono uno dei gruppi più famosi e apprezzati della scena pop- rock-punk internazionale, sulle scene da oltre 20 anni, hanno venduto oltre 15 milioni di dischi e riscosso un successo planetario fondato sulla loro indiscussa capacità di suonare dal vivo, skills testimoniate dalle centinaia di date fatte. Avremo il piacere di vederli suonare oltre 25 canzoni, dalle più recenti ai loro cavalli di battaglia come “Catching Fire”, “Pieces”, “Fat Lip”, Still Waiting” e tante tante altre, compresi bis a sorpresa e cover.

REFUSED è la band rock europea che più di ogni altra ha cambiato le sorti della popolarità dell’hardcore a livello mondiale, il loro album “The Shape of Punk To Come” è un classico della musica contemporanea, una band a dir poco seminale per un’intera generazione di giovani rockers.

THE BOUNCING SOULS una delle band più attese dal pubblico in Italia, direttamente del New Jersey hanno contribuito alla storia del punk anni ’90. Nati su sonorità di strada “Oi punk” negli anni il gruppo ha virato verso un Punk-Rock più melodico che ha regalato loro grandi successi e soddisfazioni: ancora oggi album come “Hopeless Romantic” e “How I spent my summer vacation” vengono considerati pietre miliari del genere.

NO FUN AT ALL sono, assieme a Millencolin e Satanic Surfers, tra le istituzioni della scena skate punk svedese. Il nome della band deriva dall’unione tra ‘No Fun‘, una canzone dei The Stooges coverizzata ironicamente dai Sex Pistols, e il nome della band hardcore Sick Of It All. Si sono riformati dopo qualche anno di pausa e saranno la terza band svedese a salire sul palco del Festival.

STRUNG OUT Da Simi Valley, in California, formatasi nel 1989 e conosciuti principalmente per il loro stile musicale che fonde tra loro elementi punk rock e heavy metal, dando vita a un sound riconoscibile e originale.

RAW POWER una delle band di punta della scena hardcore italiana degli anni ’80. La loro discografia conta 14 lavori in studio, tre live, ed una miriade di uscite tra raccolte, split e compilation.

DUNE RATS originari di Brisbane, in Australia, i Dune Rats seguono la scia già tracciata dai DZ Deathrays, vera e propria icona di culto in patria. Il loro nuovo album “The Kids Will Know It’s Bullshit” su Ratbag Records, ha raggiunto il primo posto nelle classifiche di vendita australiane e sono tra le nuove promesse più attese nel Vecchio Continente.

CIRCLE JERKS anche loro festeggeranno 4 decadi dall’uscita del loro album “Group Sex”, una pietra miliare per tutto il movimento punk-hc di Los Angeles e della west coast. I Circle Jerks fanno infatti parte dei più innovativi gruppi alternativi nati a L.A alla fine degli anni ’70, le voci della reunion si susseguivano da tempo ma è recentemente confermata la loro presenza in diversi open day festival durante l’estate del 2020 ed è la loro prima volta in Italia.

SATANIC SURFERS Dopo la reunion che ha visto il ritorno dello storico batterista Rodrigo alla voce e le ultime tre date italiane in supporto ai Lagwagon, la febbre da “Satanic” è salita alle stelle! La band, insieme a Millencolin, Refused e No Fun At All ha fatto la storia del punk rock scandinavo, conquistando una gremita schiera di fan anche oltreoceano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.