C2C19: CLUB to Club 2019 dal 30 ottobre al 3 novembre a Torino

Un festival globale avant-pop che ha luogo a torino ogni anno da diciannove anni. un’esplorazione interculturale del significato di luce e buio: questa è la “season 2”.

Club to Club 2019

30 OTT ╱ 03 NOV / TORINO

• MER 30 OTT
[TO BE ANNOUNCED SOON]

• GIO 31 OTT @ OGR TORINO
HOLLY HERNDON: PROTO [IT debut — exclusive show]
SPENCER D [VISIBLE CLOAKS] [dj set]: KANKYŌ ONGAKU — JAPANESE AMBIENT,
ENVIRONMENTAL & NEW AGE MUSIC 1980—1990 [IT debut — exclusive show]
[TO BE CONTINUED SOON]

• VEN 1 NOV @ LINGOTTO FIERE
FLUME [IT exclusive show]
JAMES BLAKE
BATTLES
BLACK MIDI [IT debut — exclusive show]
LET’S EAT GRANDMA
MORMOR [IT debut — exclusive show]
RAP [IT debut — exclusive show]
SKEE MASK
SLIKBACK
72-HOUR POST FIGHT
[TO BE CONTINUED SOON]

• VEN 1 NOV @ [TBA]
VISIBLE CLOAKS, YOSHIO OJIMA & SATSUKI SHIBANO [IT debut — exclusive show]
[TO BE CONTINUED SOON]

• SAB 2 NOV @ LINGOTTO FIERE
CHROMATICS [IT exclusive show]
THE COMET IS COMING
DESIRE [IT exclusive show]
FLOATING POINTS [live]
HELADO NEGRO [IT exclusive show]
ISSAM [IT debut — exclusive show]
KELSEY LU [IT debut — exclusive show]
NU GUINEA [dj set ╱ live keys]
SAMA’
SLOWTHAI [IT debut — exclusive show]
SPIME.IM
[TO BE CONTINUED SOON]

• SAB 2 NOV @ [TBA]
NIVHEK [IT debut — exclusive show]

DOM 3 NOV @ PORTA PALAZZO
NAPOLI SEGRETA
[TO BE CONTINUED SOON]

• DOM 3 NOV @ REGGIA DI VENARIA
[TO BE ANNOUNCED SOON]

Ticket: mailticket.it/manifestazione/XO26/CLUB_TO_CLUB_FESTIVAL_2019
Giovedì 31 Ott: 10 € + d.p.
Golden Pass [Ven è Sab]: 62 € + d.p.
Friday Pass [1 Nov]: 33 € + d.p.
Saturday Pass [2 Nov]: 33 € + d.p.

Produttore, cantante e compositore, JAMES BLAKE è divenuto uno fra gli artisti più seguiti nel mondo grazie a uno stile unico che ha combinato la sua vocalità r&b delicata e struggente attorno a bassi profondi ed elementi ritmici minimali. Dopo una serie iniziale di singoli, con il suo omonimo album del 2011 ha conquistato il consenso della critica che la fama mondiale. La sua reputazione ha continuato a crescere negli anni successivi, mentre collaborava con artisti come Beyoncè, Kendrick
Lamar, Bon Iver, Frank Ocean, oltre a lavorare costantemente su materiale solista. L’ultimo album “Assume Form” (che ospita Travis Scott, Andrè 3000, Metro Boomin, Moses Sumney e RosalÌa) è forse il suo manifesto artistico più diretto, eclettico e puro.

Fra i nomi più importanti nel cartellone della nuova edizione di Club To Club c’è FLUME, ovvero il musicista e produttore elettronico australiano Harley Edward Streten. Protagonista di un suono inizialmente ispirato alla house e UK garage e che l’ha visto divenire un protagonista della scena internazionale prima con il suo album debutto del 2012 e poi con il successivo “Skin”, vincitore di un Grammy Award. Il suo ritorno all’inizio del 2019 con il mixtape “Hi This Is Flume” ha colto di sorpresa moltissimi grazie al suo stile sperimentale.

Forti di un seguito di culto sempre più nutrito, approdano a Club To Club in esclusiva italiana anche i CHROMATICS. Con l’album di debutto “Night Drive”, la band di Portland (Oregon) ha suscitato scalpore in virtù delle sue meravigliose melodie malinconiche, dei rotondi synth e delle voci ipnotiche. Dopo essersi consolidato con “Kill For Love”, il quartetto ha visto numerosi suoi brani inclusi nelle colonne sonore di varie serie televisive e nel 2017 si è esibito in un episodio della serie revival di Twin Peaks.

Tra i nuovi nomi ora aggiunti al programma, ci sono i BATTLES: una band con loop computerizzati in testa, che suda sulle sue macchine e il cui battito del cuore sonoro è quasi brutalmente umano. Il chitarrista-tastierista Ian Williams e il batterista John Stanier introdurranno nuovi brani nella loro esibizione a Club To Club.

Si aggiunge al cartellone anche Sam Shepherd ovvero FLOATING POINTS. Il produttore/dj/compositore nato a Manchester e residente a Londra è diventato rapidamente uno dei musicisti più rispettati e ricercati nella scena odierna e ha appena pubblicato il suo nuovo EP “LesAlpx / Coorabell”.

Un altro progetto dell’etichetta fondata da Johnny Jewel dei Chromatics -la losangelina Italians Do It Better- sarà fra i protagonisti della nuova edizione del festival: il trio DESIRE, il cui pop elettronico è approdato nella colonna sonora del film di culto “Drive” di Nicolas Winding Refn.

Red Bull per il settimo anno consecutivo conferma la partnership con Club to Club e propone uno dei nomi più interessanti e innovativi del momento: HOLLY HERNDON, che arriva per la prima volta ed in esclusiva in Italia, presentando PROTO. Holly Herndon opera al centro dell’evoluzione tecnologica e dell’euforia musicale e presenterà “Proto”, un album che elabora un’intelligenza non umana, un ensemble contemporaneo di voci e canti folk senza tempo.

Alcuni dei generi musicali più consolidati sono proiettati nel futuro da artisti che si esibiranno nella diciannovesima edizione di Club To Club: ad esempio nelle soluzioni musicali avventurose ed elettrizzanti di THE COMET IS COMING, trio che vede al sassofono Shabaka Hutchings, protagonista della nuova scena jazz britannica. O nell’interpretazione del pop creativa e innovativa realizzata dalle due ragazze inglesi che si fanno chiamare LET’S EAT GRANDMA, oppure nell’originalità con cui il quartetto londinese BLACK MIDI immagina l’indie rock dei prossimi anni, come nel loro acclamato album di debutto “Schlagenheim”.

Dopo il suo travolgente set nella scorsa edizione, torna a Club To Club SKEE MASK, produttore tedesco il cui secondo lavoro “Compro” è stato eletto fra i migliori album dance del 2018 dalle testate più prestigiose. Accolto da unanimi consensi di critica è anche “Nothing Great About Britain”, primo album del 24enne SLOWTHAI, che poggia le sue ruvide rime su un peculiare mix fra grime, hip hop ed elettronica. Da Casablanca, ISSAM si sta affermando con una peculiare miscela di trap e suoni appartenenti alla tradizione del Marocco: la sua popolarità è cresciuta esponenzialmente fino alla recente firma di un contatto con Universal France. Anche la fama dei NU GUINEA è sempre più internazionale, dopo il successo trasversale del disco “Nuova Napoli”: oltre al duo formato da Massimo Di Lena e Lucio Aquilina in cartellone c’è anche il collettivo NAPOLI SEGRETA, produttori dell’omonima compilation dedicata alla scena disco e funk partenopea degli anni ’70 e ’80.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.