VINICIO CAPOSSELA: dal 27 Febbraio il nuovo tour teatrale “Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi”

Dopo aver presentato la prima parte del suo album “Canzoni della Cupa” (La Cùpa/Warner Music) con il tour estivo “Polvere”, uno spettacolo dalle “evocazioni ancestrali, agresti e di frontiera”, dal 27 febbraio VINICIO CAPOSSELA tornerà ad esibirsi dal vivo nei teatri di tutta Italia con il tour “OMBRA. CANZONI DELLA CUPA E ALTRI SPAVENTI”, durante il quale presenterà la seconda parte del suo ultimo album. Al centro dello spettacolo, accanto alle Canzoni della Cupa, troveranno posto anche altri brani del repertorio di Vinicio Capossela, che a questo immaginario sono legati a doppio filo.

VINICIO CAPOSSELA – Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi

Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/vcapossela

27 FEBBRAIO al Teatro Colosseo di TORINO
28 FEBBRAIO al Teatro degli Arcimboldi di MILANO
1 MARZO all’Europauditorium di BOLOGNA
3 MARZO al Gran Teatro Geox di PADOVA
6 MARZO al Politeama Greco di LECCE
7 MARZO al Teatro Team di BARI
9 MARZO al Teatro Metropolitan di CATANIA
12 MARZO al Teatro Cilea di REGGIO CALABRIA
13 MARZO al Teatro Rendano di COSENZA
15 MARZO al Teatro Augusteo di NAPOLI
18 MARZO al Teatro Lyrick di ASSISI
19 MARZO al Teatro Goldoni di LIVORNO
21 MARZO al Teatro Romolo Valli di REGGIO EMILIA
23 MARZO al Teatro di Varese di VARESE
24 MARZO al Nuovo Giovanni da Udine di UDINE
27 MARZO all’Auditorium Santa Chiara di TRENTO
29 MARZO al Teatro Coccia di NOVARA
30 MARZO al Teatro Civico di LA SPEZIA
2 APRILE al Teatro Verdi di FIRENZE
4 APRILE al Teatro Regio di PARMA
5 APRILE al Teatro delle Muse di ANCONA
10 APRILE all’Auditorium Parco della Musica di ROMA

Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/vcapossela

«L’Ombra è come una grande scatola in cui abbiamo buttato fin da bambini le cose che abbiamo temuto di mostrare – racconta Vinicio Capossela – L’inconscio personale e quello collettivo stanno in questa grande scatola. Un’Ombra che non nasconde ma rivela: sentimenti, assenze, malebestie, animali totemici, radici, proiezioni, ritrovamenti, defunti, archetipi, draghi, duplicità, governi, personalità. Ogni volta che una passione ci proietta oltre noi stessi essa genera un’Ombra… l’Ombra, questo confine labile tra luce e tenebra, tra coscienza e incoscienza. Tra sogno e consapevolezza.
In questa ipnosi si propone di trasportarci questo spettacolo. A mezzo di strumenti ad arco e a corde, a mezzo di ombrografi, generatori d’ombre a valvole e manuali. Un concerto per umbrafili, alla corte di Ipnos, il sonno che incanta. Uno stato ipnotico in cui è consentito addormentarsi, o uscire da sé, ma non usare lo smartphone».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.