GOGOL BORDELLO: 4 concerti in Italia per la band di Eugene Hutz

I Gogol Bordello, ormai di casa grazie al grande numero di aficionado che li segue da anni, torneranno in Italia la prossima estate per un tour di quattro date che attraverserà tutto il nostro paese da Nord a Sud!

SABATO 31 MAGGIO 2014
Arena Joe Strummer, BOLOGNA
Rock In Idro DAY 2: The POGUES + SKA-P + Gogol Bordello + Millencolin + altri…
Biglietto in prevendita: 40 € + ddp (clicca qui per acquistare i biglietti online)

DOMENICA 1 GIUGNO 2014
Meeting Del Mare, MARINA DI CAMEROTA (SA)
Ingresso gratuito – Maggiori info: www.meetingdelmare.it

SABATO 21 GIUGNO 2014
Carroponte, SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Biglietto in prevendita: 20 € + ddp (clicca qui per acquistare i biglietti online)

LUNEDI 18 AGOSTO 2014
Parco Gondar, GALLIPOLI (LE)
Maggiori info: www.parcogondar.com

Usciti con il nuovo cd “Pura Vida Conspiracy”, lo scorso 22 luglio 2013, prodotto da Andrew Scheps e registrato in Texas ai Sonic Ranch Studio di El Paso, il disco rappresenta una potente raccolta di 12 inediti, sapientemente anticipati dall’uscita dell’irriverente singolo “Malandrino”.

Reduci da tre date di enorme successo in Italia a novembre, Eugene Hütz e soci tornano a riproporre quest’estate dal vivo, con la loro incredibile energia che li ha resi famosi in tutto il mondo, i brani di questo nuovo lavoro e anche molto altro del loro ricco repertorio.
“Sono tornato al punto di partenza e sono a mio agio per il fatto di essere un outsider completo” con queste parole il frontman dei Gogol Bordello, Eugene Hutz, spiega la filosofia che sta dietro al nuovo album PuraVida Conspiracy. Come tutto quello che hanno sempre fatto, questa nuova uscita discografica è una miscela indefinibile di influenze internazionali ancorate ai ritmi gipsy con i quali Hutz è cresciuto in Ucraina.

Hutz ha scelto come titolo Pura Vida Conspiracy perché rappresenta tutto quello verso il quale la band si è mossa fin dagli inizi, ormai più di dieci anni fa. “In Spagna “pura vida” ha quel sapore che la vera vita dovrebbe avere, e la frase rende, come invece non farebbe in Inglese, Francese o Russo. Riassume perfettamente la mia necessità di unire parti frammentarie per creare una coscienza globale. E’ quello che abbiamo avuto in mente fin dalla prima canzone del nostro primo album”.

gogolbordello

La band ha dato alla luce 30 canzoni in Messico, Paraguay e a Burlington (USA), indirizzandosi verso il sound più convincente per il nuovo album. Gli arrangiamenti sono stati fatti man mano, con tutti i musicisti che contribuivano con idee dal loro campo di esperienza e background culturale: Thomas Gobena (bassista) è etiope, Sergey Ryabtsev (violino) e Yury Lemeshev (fisarmonica folk) e tutti gli altri portano tantissimo colore al sound dei Gogol Bordello.

Eugene Hütz ha fondato i Gogol Bordello a New York nel 1999, dopo aver lasciato l’Ucraina di Chernobyl. Per realizzare la sua vision di un groove internazionale ha trovato musicisti di tutte le età, culture e parti del mondo, incluso il bassista Thomas Gobena, etiope, il violinista russo Sergey Ryabtsev di Mosca e il percussionista Pedro Erazo-Segovia dall’Ecuador. Gli infiniti tour della band e i loro show acclamati dalla critica li hanno portati a diventare headliner internazionali. Ora Hutz si divide tra New York e Rio de Janeiro, ma una recente visita in Ucraina ha influenzato alcune delle canzone che ha scritto per Pura Vida Conspiracy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.