BRETON: tre concerti a Febbraio per presentare il nuovo album

bretonI BRETON annunciano il loro tour europeo a Febbraio e Marzo 2014 per promuovere il loro secondo album in uscita a Febbraio 2014.

giovedì 13 Febbraio
LANIFICIO 159 (Natural Gizmo) – ROMA
Via di Pietralata, 159 00157 ROMA
prevendite: vivaticket.it – www.lanificio.com

venerdì 14 Febbraio
COVO CLUB – BOLOGNA
Viale Zagabria, 1 40127 BOLOGNA
www.covoclub.it

sabato 15 Febbraio
CIRCOLO MAGNOLIA – MILANO
Circonvallazione Idroscalo, 41 20090 SEGRATE (MILANO)
Prevendite “riservate ai soci ARCI” disponibili su: www.mailticket.it – www.circolomagnolia.it

Breton è una specie di autopsia audio-visiva, decostruisce e riassembla la cultura popolare. Di derivazione squat, inizialmente i Breton si sono formati per produrre film senza però trovare posti accessibili per esibirsi e permettere al collettivo di registrare.

La loro base, The Lab, una banca di Kennington convertita in un centro creativo dove i cinque membri hanno vissuto e lavorato fino a qualche giorno fa’, è stata fatta evacuare lunedì scorso per essere demolita, ma i Breton assicurano che sono già alla ricerca di un ‘BretonLabs 2’ per continuare ad immergersi tutto il tempo nella musica e nella realizzazione di pellicole.
BretonLABS è il nome che hanno dato al progetto che si occupa della realizzazione di remix e video musicali, il quale ha permesso loro di lavorare con le seguenti band: Local Natives, Tricky, Maps & Atlases, Esben and the Witch, Temper Trap, Penguin Prison, Tom Vek, 80’s Matchbox B Line Disaster e Flats.
Quella dei Breton è un’intensa e ipnotica esperienza, il fatto che la band si esibisca indossando cappucci neri e utilizzando come sfondo i propri film – un matrimonio perfetto tra suoni, ritmo e visual – riflette eroi come Jonathan Glazer, Mike Leigh e Chris Cunningham.

I Breton sono: Roman Rappak, Adam Ainger, Ian Patterson, Daniel McIlvenny e Ryan McClarnon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.