SKRILLEX: unica data italiana l’11 Luglio a Villafranca di Verona

skrillexSKRILLEX
Venerdi 11 Luglio 2014
Castello Scaligero
VILLAFRANCA DI VERONA (VR)

Biglietti in vendita online cliccando su questo link
Prezzo Biglietto: 27 euro più diritti di prevendita

Apertura Cancelli: ore 18:00
Inizio Concerto: ore 19:00

L’artista che ha riscritto le regole della musica elettronica torna in Italia e per la prima volta sbarca in un luogo storico e suggestivo, preparandosi a far ballare il Castello Scaligero di Villafranca di Verona venerdì 11 luglio, portando per la prima volta in Italia il suo nuovo light show.

Definito da Rolling Stone “il mago della dance”, nei suoi set Skrillex mescola tutti i generi, pop, hip-hop, house, dubstep, edm travolgendo la platea con un’ondata di energia.

Nel mese di febbraio il producer californiano prenderà il controllo musicale di alcune capitali mondiali con i suoi “takeover”: sarà a San Francisco, Brooklyn, Amsterdam e Barcellona per una serie di date consecutive, prima di esibirsi al Coachella ad aprile, insieme ad artisti come Muse e Queens of the Stone Age. Ma per tutto il 2013 Skrillex non si è fermato un attimo, facendo una vera e propria maratona tra tour e registrazione di brani in studio, dalla colonna sonora del film “Spring Breakers” di Harmony Korine, al duo con il fondatore dell’etichetta Mad Decent Duplo, ribattezzato Jack U con cui si esibisce regolarmente, ai suoi lavori da solista.

“Quando si tratta di esibirsi dal vivo Skrillex è una band” – ha detto il deejay – “in qualsiasi club o arena tutti sono concentrati sul momento. I tecnici di luci e video lavorano sempre in real time mentre sono sul palco. Tutto può cambiare in qualsiasi momento. E’ come una band che fa una jam session ogni sera, ma al posto dei soliti strumenti abbiamo luci, decks, LED, e fuochi d’artificio.”

Inizialmente frontman dei From first to last, che ha lasciato nel 2008, Sonny Moore comincia ad usare il nome Skrillex durante alcuni dj set. Nel 2010 dopo aver realizzato l’Ep “My name is Skrillex” firma per la Maustrap, con cui realizza il secondo Ep “Scary Monsters and Nice Sprites”, che contiene la hit “Kill everybody” e che vince tre Grammy Awards. Per la sua capacità di mescolare i generi nei suoi lavori Skrillex si è aggiudicato altri tre Grammy awards l’anno successivo con “Bangarang”, sbaragliando alcuni dei nomi più quotati sui dancefloor mondiali come Avicii, Calvin Harris, Swedish House Mafia, Steve Aoki, Chemical Brothers e Deadmau5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.