JAKE BUGG e GORAN BREGOVIC a Luglio in concerto gratuito a Tarvisio (Udine)

Annunciati oggi due nuovi big internazionali per la ventitreesima edizione del No Borders Music Festival 2018, il celebre festival che valorizza e promuove la musica come forma culturale e mezzo di comunicazione in grado di essere compreso da tutti oltre i confini linguistici, geografici, etnici e sociali in un comprensorio, quello del Tarvisiano, davvero esclusivo al confine tra Italia, Austria e Slovenia.

Il cantautore inglese Jake Bugg e l’icona della musica balkan nel mondo Goran Bregovic, che si esibiranno in piazza Unità a Tarvisio rispettivamente venerdì 27 e domenica 29 luglio (inizio ore 21:15, ingresso gratuito), sono dunque i due attesi protagonisti che impreziosiscono il programma del festival, aggiungendosi a Ben Harper e al celebre duo di produttori elettronico Kruder & Dorfmeister.

No Borders Music Festival 2018

JAKE BUGG
Venerdì 27 luglio 2018, ore 21:15
Piazza Unità, Tarvisio (UD)
Ingresso libero

GORAN BREGOVIC
Domenica 29 luglio 2018, ore 21:15
Piazza Unità, Tarvisio (UD)
Ingresso libero

Nato a Nottingham il 28 febbraio 1994, Jake Bugg è uno dei nuovi cantautori più apprezzati a livello mondiale, è considerato dalla critica il numero uno dell’indie-folk britannico ed è il più giovane artista britannica ad aver debuttato al numero 1 della UK chart. Accostato sin dal debutto a Bob Dylan, Paul Simon e Neil Young con vaghi echi di Arctic Monkeys, Suede e fratelli Gallagher, Jake Bugg propone un folk-rock britannico contemporaneo miscelato a una scrittura classica che non risulta mai banale. Una piacevole commistione di stili in cui il giovane artista fonde con passione il cantautorato americano con un inconfondibile stile british. Alla fine dello scorso anno ha pubblicato il quarto album “Hearts that Strain”, registrato interamente a Nashville, che l’ha visto collaborare con il famosissimo produttore David Ferguson, vincitore anche di un Grammy Award, che ha permesso all’artista di trovare un nuovo sound più rilassato e un approccio più intimo per avere un contatto più vicino e più profondo con il suo pubblico. Venerdì 27 luglio in piazza Unità a Tarvisio, Jake Bugg aprirà dunque ufficialmente la ventitreesima edizione del No Borders Music Festival con una solo acoustic performance a stretto contatto con i suoi fan e quelli del festival

Icona della musica balkan in tutto il mondo, Goran Bregovic è allo stesso tempo un compositore contemporaneo, un musicista tradizionale e una “rockstar” che ha combinato tutto assieme per inventare una musica che è universale e assolutamente sua, tanto che un suo brano può essere riconosciuto al primissimo ascolto e sembra sempre essere diretto al mondo intero, senza distinzioni di razza, sesso, età e religione. Cinque anni dopo il fortunato album “Champagne for Gypsies”, Bregovic è riapparso sulle scene discografiche lo scorso inverno con “Three Letters from Sarajevo”, una nuova produzione incentrata sul tema della diversità religiosa e della coesistenza pacifica. Bregovic porta con sé il melting pot che prova a raccontare nel nuovo album: “Io sono di Sarajevo, sono nato su una frontiera: l’unica dove si incontravano ortodossi, cattolici, ebrei e musulmani. Mio papà è cattolico, mia mamma è ortodossa, mia moglie è musulmana. E mi sento anche un po’ gitano”, ha affermato l’artista alla presentazione del nuovo lavoro. Accompagnato dalla storica The Wedding and Funeral Band, domenica 29 luglio sul palco in piazza Unità a Tarvisio Goran Bregovic presenterà il nuovo disco dal vivo, senza tralasciare però i grandi successi storici del suo repertorio e le indimenticabili colonne sonore che lo hanno reso celebre in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.