IRON MAIDEN: sold out l’unica data italiana di “The Final Frontier World Tour”

IRON MAIDEN
SOLD OUT
MARTEDÌ 17 AGOSTO 2010

VILLA MANIN – Passariano di Codroipo (UD)
unica data in Italia

ore 16:00 apertura cancelli
ore 19:45 esibizione Support Act LABYRINTH
ore 21:00 inizio concerto IRON MAIDEN

Manca pochissimo… Il Friuli Venezia Giulia si prepara ad accogliere uno dei concerti più attesi dell’intero 2010: martedì 17 agosto la storica Villa Manin di Codroipo ospiterà gli IRON MAIDEN nell’unica tappa italiana di “The Final Frontier World Tour”, dal nome del nuovo album che lunedì 16 agosto uscirà in tutto il mondo.

Iron Maiden

Un concerto attesissimo che si preannuncia davvero scoppiettante registrando il “sold out” già in prevendita: 11 mila biglietti venduti di cui ben oltre la metà all’estero.
Il nuovo tour ha preso il via a Dallas lo scorso 9 giugno e ha portato la leggendaria band britannica nei
maggiori anfiteatri e nelle più importanti arene del Nord America fino a luglio inoltrato per poi spostarsi in
Europa. Sono stati headliner in location e festival selezionati quali il Sonisphere in Gran Bretagna e il Wacken
in Germania, ora è il turno dell’Italia e di un luogo dall’altissimo valore storico come la maestosa Villa Manin.

Per l’unico appuntamento italiano gli IRON MAIDEN hanno scelto come band supporter fra le tante di livello
internazionale i Labyrinth, l’unica vera metal band italiana.
Nascono nel 1991 e il loro primo demo dal titolo “Midnight Resistance” risale al 1994. L’anno successivo i
Labyrinth producono il primo EP “Piece Of Time” e nel 1996 il primo LP intitolato “No Limits”.
Nel 1997 Roberto Tiranti, da anni uno degli esponenti del genere più importanti della scena italiana del
settore, nonché compagno da oltre sette anni della blues woman Irene Fornaciari, prende il posto al microfono
di Fabio Lione. Il gruppo registra quindi nel 1998 “Return To Heaven Denied”, sicuramente il disco più
apprezzato da fan e critica, che valse loro la prima partecipazione al Gods Of Metal, oltre a diventare la band
di supporto alle date italiane del grande Yngwie Malmsteen. Il 2003 è l’anno della svolta per il gruppo ed il
nuovo album viene intitolato semplicemente “Labyrinth”. Nel 2004 i Labyrinth suonano a Pechino, la prima
band metal occidentale a riuscire nell’ardua impresa. Nel marzo del 2005 esce “Freeman”, quinto album della
band, sulla cui copertina campeggia un’inquietante manichino legato con le mani dietro la schiena, mentre
nelle foto i membri del gruppo sono rinchiusi in camicie di forza, che porteranno anche sulla scenografia
live. Oltre alle date promozionali per il nuovo album, si esibiscono come band di supporto dei mitici Dream
Theater. Nel 2009 rientra nella band Olaf Thorsen, il chitarrista e fondatore del gruppo, dieci anni dopo
l’ultima apparizione. Nel giugno 2010 esce l’ultimo album di inediti “Returno to heave denied pt. 2” che li
sta portando ad esibirsi come support act di artisti mondiali del calibro di Megadeth, Ozzy Osbourne ed ora…
IRON MAIDEN.

A partire dal loro omonimo debutto, passando dal loro primo grande successo mondiale “The Number of
the Beast”
fino alla loro opera più recente “A Matter Of Life and Death”, per tutti gli ultimi 30 anni porta
bandiera del Metal, gli IRON MAIDEN hanno influenzato tutti i componenti di grandi gruppi come Metallica,
Slayer, Anthrax e Megadeth. La band di Bruce Dickinson ha inoltre ispirato le nuove stelle del Metal
come Mastodon, Bullet for My Valentine e Trivium, oltre ad aver venduto più di 80 milioni di copie e
riempito le arene e gli stadi di tutto il mondo. Rinomati per le spettacolari scenografie e per la loro irriducibile
abilità musicale, durante il loro “08-09 Somewhere Back In Time World Tour” si sono esibiti da soli in
modo sorprendente raggiungendo 38 paesi davanti a più di due milioni di ragazzi. Vitali e eccitanti come
sempre, i MAIDEN non hanno mai mancato di imbastire il miglior show possibile per i propri fans e di dare,
anche agli spazi più grandi, l’atmosfera di un club grazie alla loro intensa comunicazione con il pubblico.

Tracklist nuovo album “The Final Frontier”
1. “Satellite 15… the final frontier”
2. “El Dorado”
3. “Mother of mercy”
4. “Coming home”
5. “The alchemist”
6. “Isle of Avalon”
7. “Starblind”
8. “The talisman”
9. “The man who would be king”
10. “When the wild wind blows”