BEN HARPER & the Innocent Criminals: foto e reportage del concerto di Milano

Articolo di Stefania Clerici – foto di Eleonora Stevani

Dopo i live al GruVillage di Torino, al Ravenna festival, al Pistoia Blues Festival, all’Auditorium parco della musica di Roma e in piazza Sordello a Mantova, Ben Harper arriva all’Ippodromo SNAI per il suo concerto Milanese al Milano Summer Fest.

Ad aprire la serata: Juanes, artista colombiano che spopolò nell’estate 2004 con la sua Camisa Negra. Il suo pop rock dal sound latino ci accompagna per l’inizio della serata, facendoci tornare indietro nel tempo di 15 anni ad ogni pezzo.

Sono le 21.30 quando sale sul palco Ben Harper, in questa versione afro blues, accompagnato dai musicisti degli Innocent Criminals, la sua band storica che con il basso di Juan Nelson, le percussioni di Leon Mobley e la batteria di Oliver Charles ha reso unico il live di ieri sera. Ben Harper suona ad occhi chiusi con i suoi, si diverte -e molto- ma fa divertire, ballare e cantare, trasformando ogni pezzo in un viaggio imprevedibile.

Tra i suoi vari progetti musicali, quello più rock con i Relentless 7, quello più soul con i Blind Boys of Alabama e quello più blues con Charlie Musselwhite, sicuramente la dimensione raggiunta con The Innocent Criminals è quella più confortevole: spazio all’improvvisazione, all’assolo, al groove, sulle note alternative che mostrano le tante sfacettature dell’artista. L’inizio morbido sull’effettata voce di Excuse Me Mr. ci trasporta nella dimenisione di Harper, pronto a regalare momenti più frizzanti con i toni di “The will to live”, “Steal My Kisses” e “Burn One Down” e attimi più intimi, con “Forever” e “Walk Away” suonate da solo.

Il live arriva al suo apice con l’attesissima “Diamonds on the inside”, a cui segue l’encore con Machine Gun di Bill Withers e Superstition di Stevie Wonder. Un ritorno alle origini con Welcome to the Cruel World chiuede il concerto che conferma il meritato successo di uno degli artisti contemporanei più rappresentativi sulla scena musicale internazionale.

Clicca qui per vedere le foto di Ben Harper a Milano (o sfoglia la gallery qui sotto).

BEN HARPER – scaletta del concerto di Milano

Excuse Me Mr.
Burn One Down
Don’t Give Up on Me Now
Whipping Boy (Chris Darrow cover)
The Will to Live
Fight for Your Mind
Them Changes (Buddy Miles cover)
Steal My Kisses
Please Bleed
Walk Away
Forever
Gold to Me
Call It What It Is
Who Is He? (And What Is He to You) (Bill Withers cover)
Diamonds on the Inside
Encore:
Machine Gun (Band of Gypsys cover)
Superstition (Stevie Wonder cover)
Welcome to the Cruel World

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.